breaking news

19/01/2021 19:21

Il Pesaro ha un cuore enorme. Rimonta al PalaCercola e successo di misura col Real San Giuseppe

 Quando si dice “una vittoria con il cuore, con i denti e con le unghie”. Straordinaria Italservice Pesaro. Che Squadra, con la “S” maiuscola. Con il serbatoio delle energie fisiche ridotte al minimo, trova la forza del cuore e della testa per rimontare due volte un grande Real San Giuseppe e andare a vincere 3 a 2 grazie al gol decisivo di De Oliveira.

E’ stata dura, durissima. Ad attendere i biancorossi al Pala Cercola di Napoli c’era tutt’altra squadra rispetto alla gara di andata. Si era detto alla vigilia, si è visto in campo. Molitierno, De Luca, Alex, Elisandro, Pedrinho, Portuga… la lista di campioni dei campani è lunga e la loro qualità si è palesata in un match fra i più difficili della stagione per i Colini-boys.

Pesaro ha iniziato maluccio. Si vedeva lontano un kilometro che c’erano da smaltire tossine di ogni tipo dopo il ritorno dalla Francia. Scorie fisiche e mentali. Ma dopo aver subito lo svantaggio firmato Pedrinho al 3′, i biancorossi piano piano si sono come ricaricati e col passare dei minuti sono venuti fuori alla grande. Pur senza tre giocatori importanti come Borruto, Salas e Taborda, tutti gli altri hanno messo in campo un cuore enorme. Iniziando a macinare gioco e occasioni con una “rabbia” sportiva e un orgoglio senza eguali.

Cuzzolino ha pareggiato a ridosso dell’intervallo, poi Pesaro ha continuato a spingere anche nella ripresa. Pali, traverse, super-Molitierno, un pò di imprecisione dovuta ad inevitabile mancanza di lucidità sottoporta: tanti fattori hanno negato il sorpasso. E in una bella ripartenza il San Giuseppe è tornato avanti 2 a 1 con Portuga a metà secondo tempo.

Sarebbe stato un colpo di grazia per chiunque. Non per questo gruppo, che prima ha impattato con Marcelinho (che con oggi ha fatto 101 presenze e 87 gol con la maglia Italservice), poi ha trovato il gol della vittoria con De Oliveira a 5 minuti dalla fine.

I padroni di casa, anche loro inesauribili, hanno inserito il portiere di movimento e creato almeno 3 palle gol per pareggiare. In questa fase ci ha pensato un sensazionale Michele Miarelli a blindare il risultato. Certificando con le sue parate una vittoria di platino. Per i 3 punti e per consolidare il secondo posto in classifica. Ma anche e soprattutto per urlare a tutti: l’Italservice Pesaro c’è e non sarà certo una eliminazione in Champions (pur difficile da digerire per tanti motivi) a frenare la fame di successi di questa Società di campioni. Dentro e fuori il campo.

PS non lo facciamo mai, stavolta è doveroso: complimenti sinceri a Carmine Esposito e Augusto Di Iorio, rispettivamente telecronista e commentatore tecnico della partita di oggi. Preparati, equilibrati, appassionati al loro “racconto”. Non passi per piaggeria perché non è così. Al contrario. Il presidente Lorenzo Pizza e tutta la società Italservice Pesaro ci tengono a pubblicare queste poche ma significative parole per rendere loro merito di un lavoro non semplice, svolto egregiamente al servizio di tutti. Complimenti davvero.


Ufficio Stampa Italservice Pesaro