breaking news

03/08/2022 10:45

Il Real Rieti rinasce in versione ''new'': Davide Festuccia in panchina, ripartirà dalla Serie C1

Ripartire dal solco lasciato in città dalla lunga avventura del Real Rieti, e cercare di farlo a modo proprio, con idee e inclusione sociale. E' questo l'obiettivo principale del New Real Rieti, neonata società amarantoceleste che prenderà parte al campionato di C1 umbro. 

A dirigere le operazioni il presidente Andrea Pitoni, che già negli anni scorsi si era avvicinato al mondo del futsal e che, per quest'anno, ha deciso di riportare in auge la denominazione che ha rappresentato per oltre quindici anni, la massima espressione del futsal nella città di Rieti. Un onere, ma sicuramente anche nome importante, quello di una società che ha partecipato per dieci anni consecutivi alla Serie A, e che ritorna a tre anni di distanza dall'ultima volta, quando le vicissitudini legate al PalaMalfatti (ancora non disponibile) avevano portato Roberto Pietropaoli ad interrompere l'attività e dedicarsi al basket. 

In un incontro con l'ex patron del Real, il presidente Pitoni ha chiesto ed ottenuto di poter usare la denominazione Real Rieti, anche se lo stesso Pietropaoli, attraverso un post sui social, ha fatto sapere di non avere nulla a che fare con la nascita di questa nuova società. A farne parte ci saranno volti che sono stati importanti nella storia del club amarantoceleste, come quello di Davide Festuccia. Sarà infatti lui a ricoprire il ruolo di allenatore, lo stesso Festuccia che con il vecchio corso del Real Rieti aveva sia guidato le formazioni Under, sia vinto una Coppa della Divisione in prima squadra. Al suo fianco probabile il ritorno di Dino Ruggeri come preparatore atletico, mentre nell'organigramma ci sarà anche Gilberto Eleuteri. 

La squadra è in fase di costruzione, ma alcuni colpi sono già stati messi a segno, come quello di Roberto Barbera, portiere siciliano ex Spes Poggio Fidoni, altra società reatina che partecipa al campionato di Serie C1, ma quello laziale. Dal mercato arriveranno anche due, forse tre, giocatori spagnoli, per una squadra che ha l'obiettivo di essere subito competitiva e tentare il salto di categoria. 

Rimane il punto interrogativo relativo al campo da gioco, che per il momento sarà la palestra del Polo Didattico di Rieti, in attesa di sviluppi, forse per il 2023, relativi ad una riapertura del PalaMalfatti. Intanto, lo stesso presidente Pitoni, attraverso una nota sui social, ha ufficialmente lanciato questa nuova avventura. 

"L’obiettivo di questa nuova Società di Calcio a 5 è proteggere e rivitalizzare un patrimonio territoriale importante come quello del Calcio a 5 a Rieti.  La convinzione che muove il nostro progetto è che l’obiettivo possa essere raggiunto solo “ri”partendo dal “basso”, dalla cultura e dall’educazione sportiva. Per questo abbiamo deciso di partecipare al campionato regionale C1 umbro.Laddove nasce e prospera un movimento sportivo sano, più sano è anche l’ambiente che gli vive intorno e più certo il suo futuro; quindi un sano entusiasmo che porti i giovani appassionati di oggi a diventare giocatori, dirigenti e tifosi domani. La New Real Rieti organizzerà anche altri eventi culturali ricreativi per offrire momenti di puro ”spettacolo” sportivo al pubblico e creando ulteriori occasioni di visibilità per i propri sponsor e per quelli futuri. Siamo sostenitori istrionici che lo sport sia uno strumento di comunicazione che colpisce al cuore, veicolando messaggi attraverso il linguaggio delle emozioni, un mondo di aggregazione e benessere, creando anche una vera e propria “community” di fan, con passioni ed interessi comuni legati a questo favoloso sport del Calcio a 5. A presto altre news con l’organigramma, il campo da gioco e i nostri giocatori che andranno a definire la nostra squadra, guidata dal mister Davide Festuccia".