breaking news

22/06/2022 18:12

L'Anteprima arriva esclusiva... mente all'ufficialità: Itria, Daniel Araujo ceduto al Città di Anzio

Arriva diretta dall’Itria FC la conferma di quella che è stata l’esclusiva anticipazione di #futsalmercato di ieri sera (LEGGI QUI), con la quale Calcio a 5 Anteprima ha annunciato l’imminente passaggio di Daniel Araujo nelle fila del Città di Anzio. La trattativa è andata in porto: il giovane bomber brasiliano, che ha scritto la storia dell’Itria sin dalla sua nascità, è adesso a tutti gli effetti un calciatore del club laziale, militante nel campionato di Serie B.


Una cessione che lascerà sicuramente un grande vuoto nei tifosi cistranesi, che l’Itria ha voluto comunque salutare con un post sulla propria pagina di facebook che tocca il cuore di chi ha potuto ammirare Daniel Araujo nelle sue prodezze e nella sua crescita non solo come giocatore.


IL POST UFFICIALE - Ci si inizia a proiettare sulla stagione 2022/2023 ed è subito tempo di #futsalmercato con il primo movimento in uscita. Daniel Araujo passa a titolo definitivo all’ASD Città di Anzio, squadra arrivata ai playoff nell’ultimo campionato di Serie B.


Daniel è arrivato in Italia con il Cisternino con cui diede assaggio delle sue qualità con l’Under 19 prima di infortunarsi gravemente. Poi la rifondazione, la rinascita dell’Itria e la decisione forte di ricominciare dal regionale come uno dei pilastri del nuovo corso.


L’inizio della nostra storia coincide con l’ascesa della stellina Italo-brasiliana nel futsal prima pugliese e poi nazionale. Una crescita costante e repentina, tra gol diventati virali sul web, giocate mozzafiato e una personalità sempre più marcata dentro e fuori dal campo.


Le grandi storie hanno una fine e rimangono tutte le grandi avventure passate assieme: dalla C2 alla C1, B, A2, titoli regionali, Coppa Italia di Serie B, Campionato nazionale di Serie B. 


Ringraziamo il Cittá di Anzio per il buon esito della trattativa e auguriamo a Daniel i migliori successi dal punto di vista calcistico e umano, perché prima di un grande calciatore parliamo di un ragazzo che entrato nei cuori di tutti  coloro che anche solo lo hanno visto giocare o lo hanno vissuto. Grazie, Daniel!