breaking news

29/12/2020 23:12

L'Arzignano cala il poker nel recupero: la Fenice VeneziaMestre si sveglia tardi

Vince con merito l’Arzignano a Mestre il recupero della settima giornata. Ospiti che impongono il proprio gioco fin dall’inizio del combattutissimo match. Dopo due minuti e mezzo Tres recupera palla a metà campo si allarga sulla sinistra e sul secondo palo trova l’appoggio a porta vuota di Maltauro. Al quindicesimo su schema d’angolo Salamome raddoppia con un tiro da fuori. Ancora Salamome trova la rete mentre suona sulla sirena del primo tempo, questa volta in ripartenza. Timide occasioni per la Fenice nella prima frazione con Pozzi protagonista con due parate decisive.

Dall’inizio della ripresa Pagana inserisce Nalesso come portiere di movimento, ma una disattenzione causa il clamoroso autogol di Botosso che cercando un appoggio all’indietro infila il pallone nella propria porta per lo 0-4. Per quasi tutto il secondo tempo la Fenice attacca col portiere di movimento e a forza di insistere e dopo numerosi interventi provvidenziali di Pozzi trova due reti. Prima Bertuletti direttamente da calcio d’angolo trova il gol del 1-4 e poi Botosso mette in rete il gol del definito 2-4.

FENICE VENEZIAMESTRE-ARZIGNANO 2-4 (pt 0-3)
FENICE VENEZIAMESTRE: Vento, Caregnato, Marton, Botosso, Kokorovic, Bertuletti, Pace, Manoli, Cavaglià, Tenderini, Nalesso, Yaghoubian. All. Pagana
ARZIGNANO: Pozzi, Gabriel, Tres, Maltauro, Salamone, Kastrati, Zarantonello, Tibaldo, Portinari, Mateus, Zoppellaro, Fongaro. All. Ranieri
ARBITRI: Giacomo Voltarel (Treviso), Stefano Mestieri (Finale Emilia). Crono: Giovanni Agosta (Rovigo)
MARCATORI: pt 2’30’’ Maltauro (A), 15’ Salamone (A), 19’59’’ Salamone (A), st 5’ aut. Botosso (A), 11’30’’ Bertuletti (F), 18’30’’ Botosso (F)
NOTE: ammoniti Kokorovic (F), Zarantonello (A), Caregnato (F), Tenderini (F), Bertuletti (F), Botosso (F)

Ufficio Stampa Fenice VeneziaMestre