L'Italservice fa parlare il campo: Borruto ispira il 7-1 alla Meta, mezzo scudetto è già sul petto

Nella gara di andata della finale scudetto l’Italservice Pesaro ha sconfitto la Meta Catania 7 a 1, al termine di una serata lunghissima, in cui è accaduto di tutto. I biancorossi, trascinati dalla tripletta di Borruto, dalla doppietta di Marcelinho e dalle reti di Honorio e Miarelli, hanno messo da parte un gap importante in vista del match di ritorno, in programma stasera al Pala Nino Pizza alle 20,30 (diretta Rai Sport).

Prima della partita però, durante il riscaldamento, intorno alle 20.40 un blackout ad una cabina elettrica nella zona del Pala Pizza ha mandato kappao la linea e fatto calare il buio sul palas pesarese. Sono seguite due ore di tentativi di ripristinare la situazione, con le autorità competenti che hanno preso tempo in attesa di una decisione definitiva. Decisione arrivata a ridosso delle 23, poco dopo il ritorno della luce della corrente al Palas: si gioca. E così, con calcio d’inizio alle 23.50, la finale è iniziata.

Pesaro è partito a mille. Marcelinho – non a caso ribattezzato “l’uomo delle finali” – ha sbloccato su punizione, Honorio ha raddoppiato poco dopo. E’ seguita una fase molto combattuta del match, che ha spinto la gara all’intervallo senza altre variazioni. Nella ripresa si è scatenato Borruto: tre gol dei suoi, da fenomeno, abbinati ad un’altra rete di Marcelinho e al pallonetto perfetto di Miarelli nel finale, hanno lanciato l’Italservice sino al 7 a 0. Nel finale Josiko ha trovato il 7 a 1 su guizzo da portiere di movimento.

E’ finita così una serata lunghissima. Pazzesca anche per i suoi colpi di scena. Ma soprattutto con una Italservice da impazzire. Ora però testa al match di ritorno: stasera alle 20.30 si rigioca. Sarà un’altra battaglia sportiva.


META CATANIA BRICOCITY-ITALSERVICE PESARO 1-7 (pt 0-2)
META CATANIA BRICOCITY: Mambella, Musumeci, Messina, Venancio, Suton, Josiko, Silvestri, Kuraja, Rossetti, Fabinho, Baisel, Biagianti, Rinaudo, Dovara. All. Samperi

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Honorio, Salas, Canal, Marcelinho, Del Grosso, Vesprini, Guennounna, Ciappicci, Ceccolini, Honorio, Cuzzolino, Fortini, Borruto. All. Colini

ARBITRI: Nicola Maria Manzione (Salerno), Chiara Perona (Biella), Pasquale Marcello Falcone (Foggia, crono: Lorenzo Di Guilmi (Vasto)

MARCATORI: pt 0’43” Marcelinho (P), 1’17” Honorio (P), st 2’27” Borruto (P), 10’25” Marcelinho (P), 11’42” e 12’59” Borruto (P), 15’53” Miarelli (P), 19’48” Josiko (C)

NOTE: ammoniti Salas (P), Venancio (C), Marcelinho (P), Suton (C), Borruto (P)