breaking news
  • 20/01/2022 19:20 Positività al Covid: Sangiovannese-Eta Beta rinviata all'1 febbraio
  • 20/01/2022 19:19 Serie B girone F: il recupero Trilem Casavatore-Real Dem posticipato al 5 febbraio
  • 20/01/2022 19:15 Positività al Covid, rinviate AMB-Real Dem (al 9/2) e Real Dem-Alma Salerno (al 16/2)
  • 19/01/2022 18:48 Serie A2F girone C: l'Altamura rinvia le gare con Perugia e Taranto al 2 e 9 febbraio
  • 19/01/2022 18:45 Serie A2 girone B: positività nel team trevigiano, Altamarca-Fenice rinviata al 9 febbraio
  • 19/01/2022 12:41 Serie B girone A: il recupero Bergamo-Videoton rimesso in calendario per il 26 gennaio
  • 19/01/2022 12:40 Serie B, girone A: Val d'Lans-Bergamo e Videoton-Fucsia Nizza posticipate al 2 febbraio
  • 18/01/2022 17:59 Serie A2 girone C, nuovo rinvio per CLN Cus Molise-Lazio: si giocherà il 26 gennaio
  • 13/01/2022 20:34 Serie A femminile: Lazio-Bisceglie, rinviata per Covid, si giocherà il 2 febbraio
  • 13/01/2022 20:30 Serie A femminile, il recupero tra Granzette e Lazio si giocherà il 25 gennaio alle ore 19

08/01/2022 19:08

La doppietta di Belloni fa sorridere il San Marino: nella Futsal Week è pari contro la Slovenia U19

C’è la firma di capitan Belloni nel primo risultato utile della Nazionale di futsal di San Marino nella Futsal Week 2022, torneo internazionale di stanza a Parenzo (Croazia). Terzo giorno consecutivo di gare che propone ai Titani la Slovenia U19, capace ieri di travolgere il Belgio col punteggio di 5-1. Approcciano con personalità quelli di Dobovičnik, che bucano il muro sammarinese dopo tre minuti e mezzo nei quali si era segnalata solo una conclusione dalla distanza, neutralizzata da Protti. Žlindra scatta alle spalle di Franciosi per ricevere l’assist di prima intenzione di Suban e fredda l’estremo sammarinese con un destro perentorio.


La Slovenia è galvanizzata dal vantaggio acquisito e sfiora il raddoppio al 5’ con Suban, che sfugge ai radar di Giuccioli e calcia in diagonale superando Protti. Tra lui e il gol c’è Toccaceli, che salva nei pressi della linea impedendo anche a Ruis un facile tap-in. Il primo tentativo sammarinese è di Busignani, che non concretizza un bel lavoro per liberarsi dalla marcatura spalle alla porta. Protti si destreggia bene e dove non può arrivare, è il palo a dargli supporto, come sulla staffilata di Šnofl quando il cronometro segna 6’21”.


Replica biancazzurra affidata a Cecchini, che fa valere il fisico per esplodere un destro deviato in angolo da Ambrožič. Di là Žlindra non impatta il pallone della doppietta sul suggerimento del vivacissimo Suban, mentre sugli sviluppi di un corner sammarinese e dopo la parata di Ambrožič su Busignani, si innesca un contropiede che Žlindra non finalizza. Gli sloveni tornano a pungere con Šnofl, prima di raddoppiare con Ruis – abile ad infilare Protti dalla distanza, capitalizzando l’eccessiva libertà concessagli al 17’55”.


In precedenza, ci aveva provato da fuori Belloni, ma è negli ultimi secondi che arrivano le migliori occasioni del primo tempo dei Titani. Prima la combinazione tra Giuccioli e Zafferani, che passa da un tacco del primo, pesca il centrale del Tre Fiori in difetto di confidenza nel calciare di prima col mancino. Poi, quando la sirena dista cinque secondi, Busignani si vede respingere una punizione da breve distanza dalla barriera a scalare. Sull’angolo generato, con 1”9 da giocare, il tiro cross di Pasqualini impegna Ambrožič, ma non muove il risultato.


Nella ripresa ci prova subito Busignani, che gioca bene sul raddoppio e cerca al centro Belloni – provvidenzialmente anticipato. Nella metà opposta Janež non trova la porta dopo essersi defilato, mentre San Marino inizia a carburare. Ne è un indizio la botta dalla distanza di Busignani, deviata in corner; è invece una prova la rete di Belloni, che fa fruttare una pressione alta intercettando una verticalizzazione di Ruis: immediato il destro sull’uscita del portiere, che spolvera l’incrocio dei pali e riapre la partita.


La Slovenia si mette di buona lena per tornare a distanza di sicurezza, ma quelli di Dobovičnik non segneranno più. Anche clamorosamente, come al 26’ con Žlindra che sbaglia da due passi, o per merito di Protti e difesa, come sui tentativi ripetuti di Janež. Belloni è quello più in palla, fronte sammarinese, sfiorando il pareggio su schema da laterale. Protti continua a negare il tris agli sloveni, che sfiorano l’harakiri al 12’ quando Menard si avventura fuori dai pali per rinviare centrale e rasoterra: immediato il mancino dal cerchio di centrocampo di Felici, che trova la porta ed il recupero del portiere avversario.


San Marino è però pienamente in partita, anche nel punteggio quando il cronometro segna 26’05”. Merito ancora di Belloni, che sfrutta l’impeccabile lavoro da pivot vero di Cecchini che liberare un siluro che torna a gonfiare la rete all’altezza dell’incrocio dei pali. Nello schizofrenico sabato pomeriggio croato, si passa dalla gioia all’apprensione in appena 15” effettivi: il tempo per San Marino di esaurire il bonus di falli e mandare Janež sul dischetto del tiro libero. Monumentale Protti, che respinge di piede: salvataggio completato da De Angelis che, autore del sesto fallo, si immola sulla ribattuta riscattandosi appieno.

I Titani ci mettono gli attributi, che non è mera retorica quando al 39’ Busignani si trova sulla traiettoria della conclusione di Trdin e respinge come può. Ultimi 100 secondi col portiere di movimento per la Slovenia, mai pericolosa in questo assetto. Anzi, la palla del successo è nelle mani e nei piedi di Protti che, parato un tentativo di Janež, non fa scontare l’errore al capitano sloveno spedendo fuori il suo tentativo diretto alla porta avversaria.


Domani i Titani scenderanno in campo alle 10:00 contro il Belgio per la quarta ed ultima sfida in terra croata: diretta, come sempre, sulla pagina Facebook di Futsal Week.