breaking news
  • 17/10/2021 20:14 Serie A, Ciampino Aniene-Vitulano Drugstore Manfredonia 3-0 nel posticipo della Sky Arena
  • 17/10/2021 20:00 Serie A2F, girone C: Atletico Foligno a punteggio pieno, battuta la Nox Molfetta per 2-0
  • 17/10/2021 19:56 Serie A2F, Sabina Lazio e Pelletterie a punteggio pieno nel girone B dopo la 2ª giornata
  • 17/10/2021 19:55 Serie A2F, Castellammare e Irpinia al comando del girone D dopo la seconda giornata

13/06/2021 09:20

Ricambio generazionale in corso alla Fenice, ma si valuta anche la pista estera. Cinque in partenza

Se Luigi Pagana conserverà il suo ruolo di responsabile tecnico e, come da copione, continuerà ad allenare la prima squadra, alla Fenice sono annunciate novità che definire epocali sarebbe un perfetto eufemismo. Questo perché quello che sta bollendo nella pentola del sodalizio mestrino può essere considerato a tutti gli effetti una vera e propria svolta.

Il club che fa riferimento ad Amedeo Zago, infatti, starebbe valutando la possibilità, per la prima volta nella propria storia sportiva, di inserire nell’organico della prima squadra giocatori brasiliani o comunque provenienti da un’altra federazione. Una necessità oppure il voler provare a uscire dall’anonimato e alzare l’asticella come viene fatto da anni a livello giovanile?

Di certo in casa Fenice si sta lavorando per l’ennesimo ricambio generazionale, che in vista della prossima stagione sarà ancor più ampio considerando che sono sul punto di partenza almeno cinque componenti dell’organico che ha disputato le ultime due stagioni in Serie A2. Solamente cinque i confermati: Molin (che tornerà abile dopo l’infortunio che lo ha stoppato nell’ultimo campionato), Botosso, Caregnato, Ortolan e Marton, con Pagana che promuoverà in prima squadra i giovani dell’Under 19 ritenuti più affidabili.

Folta (e aggiungiamo insolitamente) la lista dei partenti, con Tenderini sempre più vicino al Villorba e con una bella manciata di ormai ex titolari che sarebbe in procinto di accasarsi ad un Bissuola che pare intenzionato a metter su un roster capace di competere per il vertice del prossimo campionato di Serie C1: stiamo parlando di Nalesso, Bertuletti, Cavaglià e Giommoni oltre a Meo.

Insomma, una Fenice che si presenterà con un volto largamente rinnovato allo start della prossima stagione e non è detto che in piazza Municipio non si decida, dovendo prendere decisioni campali, di prenderle per mirare alla stagione del post-Covid con nuove e stimolanti ambizioni. Nei prossimi giorni capiremo le nuove strategie di Zago & C.