La Giorik lancia in resta a Rovereto. De Francesch: "Restiamo concentrati". Kouch, stagione finita

Operazione riuscita per Assed Kouch, il giocatore della Giorik Sedico rimasto seriamente infortunato nella partita con il Palmanova, costretto ad uscire dal campo per la frattura scomposta del perone della gamba sinistra prodotta da uno scontro di gioco fortuito. Il ragazzo ha fatto ritorno a casa da dove ha potuto seguire le vicende del derby che ha visto la squadra di De Francesch battere la Canottieri Belluno per 3-2, con tanto di dedica da parte di Christian Dos Santos (nella foto) autore di una doppietta decisiva contro i cugini. Stagione purtroppo finita per Kouch: a lui gli auguri anche da parte di Calcio a 5 Anteprima per una veloce ripresa.


Nel dopo-derby le parole di Gabriele De Francesch hanno disegnato l’andamento di una sfida che ha appassionato i pochi intimi che hanno avuto il privilegio di seguirla dagli spalti del PalaRicolt.


“La Canottieri ha creato le sue occasioni ma questo fa parte della gara, è normale. Anche noi abbiamo creato le nostre, siamo diventati sicuramente più maturi nella gestione della palla e pur commettendo sempre qualche errore siamo stati bravi a concretizzare quello che abbiamo creato. A differenza di altre partite dove abbiamo raccolto poco pur creando tanto, in questa gara siamo stati, ripeto, più maturi. La Canottieri è una squadra ostica e il derby è sempre una partita molto particolare per tutta una serie di motivi”.


Tre punti che hanno dato una spinta importante alla squadra dolomitica, in piena ascesa e arrivata a insediare il podio di Pordenone ed Hellas, distanti solo tre lunghezze, lanciatissima verso i playoff ma adesso attesa dalla trasferta di sabato a Rovereto, dove la Giorik se presenterà senza l’infortunato Kouch e gli squalificati Storti e Focosi.


“Bisogna rimanere concentrati - è la parola d’ordine di De Francesch - dobbiamo dare il massimo e convinti di poter fare la nostra partita, anche memori del risultato dell’andata”.





Foto: De Zanet