breaking news
  • 17/10/2021 20:14 Serie A, Ciampino Aniene-Vitulano Drugstore Manfredonia 3-0 nel posticipo della Sky Arena
  • 17/10/2021 20:00 Serie A2F, girone C: Atletico Foligno a punteggio pieno, battuta la Nox Molfetta per 2-0
  • 17/10/2021 19:56 Serie A2F, Sabina Lazio e Pelletterie a punteggio pieno nel girone B dopo la 2ª giornata
  • 17/10/2021 19:55 Serie A2F, Castellammare e Irpinia al comando del girone D dopo la seconda giornata

12/10/2021 16:49

L'anticipo dell'infrasettimanale sorride alla Sandro Abate: il Lido di Ostia lotta ma non basta

Affermare che la Sandro Abate abbia vinto nettamente come può far sembrare il risultato finale di 4-1 è un vero errore. Perché se la squadra irpina ha messo in tasca i tre punti lo ha fatto sicuramente per essersi dimostrata superiore nella concretezza al al Lido di Ostia, non tanto nella conduzione dell’incontro, perché i capitolini hanno fatto di tutto per attenuare il gap rispetto agli avversari venendo penalizzati sicuramente negli episodi oltre che in un dato importante: la difficoltà di fare gol. Se poi, analizzando ulteriormente questo aspetto, si tiene conto che alla mancanza di precisione degli avanti lidensi si è sommata anche l’invulnerabilità di un portiere come Thiago Perez, allora dai comprende meglio quanto finisca per pesare la qualità degli interpreti al cospetto del monte di azioni costruite e non concretizzate, anche per colpa dei legni.


LA CRONACA - In effetti il Lido aveva avuto una partenza promettente viste le occasioni capitate a Poletto (Perez in angolo) ed Esposito, che invitatavi Poletto sul secondo palo con l’intervento di Bizjak provvidenziale. Al 3’37” era la Sandro Abate a sbloccare il risultato: affondo deciso di Ramon, che saltava anche Di Ponto e insaccava l’1-0. Al 5’37” Richar imbeccava Pazetti, tiro al volo che Di Ponto sventava in angolo. Il portiere del Lido si ripeteva al 9’35” salvando di piede su Bizjak, servito da Danicic. Poi all’11’14” Perez sventava su Cutrupi. Sul fronte opposto, al 10’38”, Richar controllava e serviva Bizjak, puntata che centra la traversa e terminava fuori. Al 12’39” il sinistro di Richar terminava a fil di palo; al 12’59” Pazetti di forza, puntata al “sette di Di Ponto” sventa. Al 13’50” Esposito invitava Gattarelli che però veniva a anticipato da Bizjak. Passavano trenta secondi e arrivava il quinto fallo della Sandro Abate, bonus che il Lido raggiungeva tra il 17’ e il 18’. Al 19’12” l’arbitro non fischiava un fallo di Ramon su Poletto, l’ex CMB ripartiva e veniva messo giù da Cutrupi, scatenando le proteste della panchina di casa: grossi metteva tra i pali Alessio Gattarelli che respingeva la libera di Lolo Suazo. Ma l’occasione più grande era per il Lido al 19’24”: fallo di Perez su Poletto in piena area, rigore che lo stesso Poletto mandava sul palo. Poco dopo giocata di fino del pivot, palla a fil di palo. C’era ancora il tempo per il salvataggio di Di Ponto su Pazetti prima che la sirena mandasse tutti negli spogliatoi.


Il Lido iniziava di gran carriera la ripresa e dopo cento secondi Cutrupi raccoglieva una palla vagante scheggiando la traversa. Neanche il tempo di rimpiangere l’occasione fallita che la Sandro Abate raddoppiava: Massimo Abate lateralmente a Bizjak, appoggio centrale per Ugherani per il più classico dei gol dell’ex, anticipo vincente e palla nella faccio per il 2-0 al 2’19”. Momento favorevole per gli irpini: al 4’49” il tiro di Pazetti faceva la barba al palo, il preambolo del terzo gol ospite che arriva al 5’05”. Angolo di Ramon, sinistro al volo di Lolo Suazo e palla nell’angolo destro. Qualche attimo dopo Di Ponto salvava su Richar: il Lido si svegliava dal torpore e invertiva la marcia. Al 6’28” Perez era provvidenziale sul tiro di Cutrupi, al 9’38 botta di Gattarelli e Perez risponde d’istinto per ripetersi nella grande un giro di lancette più tardi, prima sulla conclusione di Esposito e quindi sul solito Cutrupi. Il gol era nell’aria e il Lido lo segnava al 13’38”: rimessa laterale di Barra, Cutrupi interviene di potenza sotto misura e insacca sotto la traversa. Il numero 1’ del Lido è scatenato e al 15’29” gli nega il gol a Perez battuto. Al 16’30 Richar sbaglia a porta vuota, sul capovolgimento è Poletto che arriva tardi sul taglio da sinistra di Mentasti.


Grassi chiama time-out e riparte con Cutrupi portiere di movimento. La porta lidense viene graziata

al 17’50” da Pazetti dalla sua area. Ma il Lido non molla: al 18’28” ennesima rotazione di palla e Cutrupi prende il terzo palo di giornata in scivolata. Perez completa la sua goìiornata al 19’40” salvando su Navarra, a un secondo dalla sirena Bizjak intercettava la sfera e a porta vuota chiudeva il conto con il punto del 4-1.


LIDO DI OSTIA-SANDRO ABATE 1-4 (pt 0-1) 
LIDO DI OSTIA: Di Ponto, Esposito, Sanchez, Navarro, Poletto, Colasanti, A.Gattarelli, D.Gattarelli, Mentasti, Cutrupi, Regini, Barra. All.Grassi
SANDRO ABATE: Thiago Perez, Ugherani, Abate, Bizjak, Avellino, Rizzo, Petrillo, De Luca, Santoro, Ramon, Richar, Pazetti, Danicic, Lolo Suazo. All. Angelini
ARBITRI: Davide De Ninno (Varese), Vincenzo Cannistrà (Catanzaro), crono: Alessandra Carradori (Roma 1)
MARCATORI: pt 3'37 Ramon (SA), st 2'19" Ugherani (SA), 5'05" Lolo Suazo (SA), 13'38" Cutrupi (L), 19'59" Bizjac (SA)
NOTE: ammoniti Esposito (L), Barra (L), Cutrupi (L)





foto: AnyGivenSunday