breaking news

08/06/2021 12:38

Maccan Prata, Davide Zecchinello si presenta: “Convinto dal progetto... e da mio fratello Simone

Il Maccan Prata ha aperto il suo #futsalmercato piazzando due colpi in entrata, inserendo nel roster a disposizione di mister Sbisà, Davide Zecchinello (dal Miti Vicinalis) e Hamza Ouddach (dallo Sporting Altamarca).

“La cosa che mi ha fatto più piacere – rivela Zecchinello – è che la società abbia scelto di puntare su di me, dimostrando di volermi da tempo. Poi mi hanno convinto il progetto, particolarmente ambizioso, e le parole di mio fratello Simone, che mi ha sempre detto di trovarsi bene a Prata”.

Quello del fratello, ad ogni modo, non è l'unico volto giallonero già noto all'ex capitano del Miti.

“Ho disputato il Torneo delle Regioni con Azzalin – prosegue –, per cui ci conosciamo molto bene. Fuori dal campo, poi, conoscevo già Cocchetto e Zocchi, e con la dirigenza avevamo già avuto modo di parlare”.

Laterale il ruolo, all'occorrenza centrale, col pallone però l'approccio non è stato immediato.

“Ho iniziato tardi – ammette ancora Zecchinello –, fino a sedici anni facevo karate. Poi ho fatto un anno al Monticano, uno al Fassina e ho esordito in prima squadra in C1 col Miti Vicinalis, vincendo il campionato; poi, sempre col Miti, cinque anni di B”.

Quale l'obiettivo?

“Sicuramente quello principale è di migliorare, motivo per cui ho deciso di cambiare, per avere nuovi stimoli, un nuovo mister, nuovi compagni. In tal senso mi ritengo ancora giovane e – conclude – voglio fermamente dare il mio contributo”.

 

Stefano Crocicchia

Ufficio Stampa Maccan Prata