breaking news
  • 14/05/2021 22:44 Serie A2 Femminile, playout girone C: Spartak Caserta-FB5 il 23 maggio, gara-2 il 6 giugno
  • 14/05/2021 22:43 Serie A, le nuove date dei playout: Aniene-Mantova sabato 22 maggio, ritorno il 29
  • 14/05/2021 22:39 Piemonte, Serie C1: Avis Isola-Top Five 5-1 nell'anticipo della 7ª giornata di andata
  • 13/05/2021 22:44 Puglia, Serie C1: nel recupero della seconda giornata Futsal Noci-Brindisi 4-1

12/01/2021 22:58

Mantova, così proprio non va: la società annuncia interventi, traballa la panchina di Despotovic?

La pesante sconfitta di Matera, in cui la squadra ha offerto probabilmente la prestazione più contraddittoria dell’intero campionato, potrebbe lasciare strascichi nell’ambiente mantovano. A quanto appreso, infatti, sembrerebbe imminente un deciso giro di vite da parte della società virgiliana, alla luce anche di un rendimento recente particolarmente deficitario da parte di Hrkac e soci: un solo punto nelle ultime sei partite rappresentano un motivo che, sommato appunto alla prestazione abulica di questo pomeriggio in via dei Sanniti, potrebbe indurre i vertici a prendere decisioni importanti.


Decisioni che, dalle indiscrezioni che filtrano dagli ambienti sulle rive del Mincio, riferiscono che potrebbe essere rischio addirittura la panchina di quel Frane Despotovic il quale, la scorsa estate, fu accolto con tutti gli onori nella convinta speranza che i risultati ottenuti con lo Square Dubrovnik nella massima divisione croata potessero alimentare importanti aspettative in vista della seconda stagione virgiliana in Serie A.


Stiamo parlando di umori, legati inequivocabilmente ad una partita in cui la squadra mantovana ha lasciato parecchio a desiderare soprattutto in fatto di incisività, ma anche la costruzione del gioco, al cospetto di un avversario come il Signor Prestito che ha giocato con particolare attenzione e determinazione, ha latitato. Ad ogni modo le prossime ore potrebbero essere decisive per i destini di una squadra che ha bisogno di ritrovare al più presto la giusta serenità, facendo valere la caratura di un gruppo di giocatori che più volte, nella prima parte del torneo, ha riscosso apprezzamenti e note positive.