Megara Augusta, si tira il fiato. Acquaviva: “Per i playoff speriamo di potere essere al completo”

Sabato di pausa per il Megara Augusta, dopo un autentico tour de force che ha messo a dura prova le rotazioni di mister Trotolo, il quale ha dovuto fare di necessità, virtù, viste le importanti assenze per infortunio, a cui si è aggiunto un Rizzo non in condizioni perfette. 

Una pausa che aiuterà senza dubbio a ricaricare le energie in vista delle ultime giornate di campionato, prima di tuffarsi nei play-off. 

“Questa sosta per riposo ci farà riprendere il fiato e recuperare le forze dopo il tour de force di partite infrasettimanali - sono le prime parole del presidente del sodalizio augustano, Acquaviva, dopo l’ultima esaltante prova dei neroverdi in quel di Lazzaro. - Ma servirà anche per valutare l’entità dei nostri infortuni che speriamo di recuperarli al più presto. Per questo motivo abbiamo riposto con fiducia la mole di lavoro di recupero degli infortunati e di tenuta atletica dell’intera squadra al nuovo preparatore atletico Marco Zuppardo”.

Il massimo dirigente aretuseo analizza anche il recupero in casa della Futura.

“Nell’ultima partita esterna con i calabresi, vincitori del match (dove alcuni episodi hanno deciso la gara), i nostri ragazzi hanno interpretato una gara perfetta, se poi penso al pareggio di qualche giorno prima con l’Agriplus, mi viene un po’ di rabbia. Guardiamo adesso al prossimo match interno contro il Mascalucia e a seguire il Lamezia, due partite utili ai fini della classifica”.

Tra gli attesi in rosa, c’è ancora il ritorno (per fuori città per lavoro), di Modou Danso, che Acquaviva conta di avercelo in squadra e disponibile per i play-off.


Ufficio Stampa Megara Augusta