breaking news
  • 14/05/2021 22:44 Serie A2 Femminile, playout girone C: Spartak Caserta-FB5 il 23 maggio, gara-2 il 6 giugno
  • 14/05/2021 22:43 Serie A, le nuove date dei playout: Aniene-Mantova sabato 22 maggio, ritorno il 29
  • 14/05/2021 22:39 Piemonte, Serie C1: Avis Isola-Top Five 5-1 nell'anticipo della 7ª giornata di andata
  • 13/05/2021 22:44 Puglia, Serie C1: nel recupero della seconda giornata Futsal Noci-Brindisi 4-1

11/01/2021 20:01

MGM 2000, il presidente Manenti alza la voce: "Disparità di trattamento nei nostri confronti"

Disparità di trattamento. Questo, in sintesi, il messaggio che ha affidato il presidente della MGM2000 Manenti in un comunicato diramato dalla pagina Facebook del club. 

"Siamo stati parecchio condizionati dalle scelte arbitrali. A partire dal cartellino giallo a Moya nei primi minuti del primo tempo, che ha influito sulla sua prestazione, vista la grinta con cui gioca e affronta i contrasti. A parti invertite non c’è stato lo stesso trattamento. E poi sono mancati dei fischi importanti, come il rigore non dato su Di Gregorio sull’1-3, il fallo di mano di un loro giocatore non ravvisato nella rete del 4-1. Anche l’espulsione di Demichelis per proteste arriva a seguito di falli molto dubbi fischiati alla nostra squadra, che hanno portato a un tiro libero. L’Asti ha meritato di vincere, ma alcuni episodi hanno pesato troppo sul risultato".

Manenti ha poi aggiunto.

"Noi siamo una cenerentola, loro sono una squadra storica nell’ambiente del calcio a 5, nel 2016 hanno vinto lo scudetto in serie A. Non per questo debbano essere applicate due pesi e due misure. L’arbitro non è stato all'altezza della situazione".


Ufficio Stampa MGM2000