Mirafin, Favale: ''A Genzano non abbiamo mollato nonostante il ko. Siamo pronti a dire la nostra''

Niente da fare per la Mirafin nella terza giornata di campionato. I ragazzi allenati da Armando Mirra si sono arresi sul campo del Genzano col risultato di 7-2, un punteggio in realtà forse più ampio di quello che racconta poi l'andamento della partita, rimasta a lungo in equilibrio. A raccontare la sfida è l'estremo difensore della Mirafin, Federico Favale. 

"La partita è stata molto avvincente - racconta -, noi siamo partiti forte passando subito in vantaggio. Loro sono venuti fuori e si sono dimostrati una squadra molto forte, una delle favorite alla vittoria finale. La gara è stata molto equilibrata fino a sette minuti dalla fine, poi è venuta fuori la loro maggiore esperienza. Volevo però fare i complimenti ai miei compagni di squadra per la grande tenacia che hanno messo in campo fino alla fine. Quello che ci lascia in eredità questa partita è la consapevolezza che a queste squadre non puoi regalare nulla perché non ti perdonano". 

Favale allarga l'analisi alla stagione.

"Quest anno è un girone di ferro per me ci sono molte squadre attrezzate per fare bene. Ogni partita è a sé non ci sono favorite o squadre materasso, Il livello quest'anno si è alzato molto. Noi partiamo con l'idea di fare un campionato il più tranquillo possibile, ma non regalando nulla a nessuno. Ogni partita deve essere una finale, sinceramente ci aspettavamo qualcosa di più dall'inizio del campionato come punteggio però ci può stare, siamo una squadra nuova, l'amalgama sta migliorando giorno dopo giorno. Sono positivo nel dire che faremo un campionato nel quale diremo la nostra". 



m.e.