Mirafin, l'analisi di Fioravanti: ''Contro l'Active sconfitta immeritata, è un campionato duro''

Ancora una buona prestazione non è bastata alla Mirafin per trovare il primo successo in campionato. La squadra di Armando Mirra si è arresa alla finalista playoff della passata stagione, l'Active Network, con il risultato di 4-3 in favore dei viterbesi. Rimane l'ultimo posto  in classifica da cancellare al più presto, in un girone di livello molto alto dove ogni squadra può togliere punti alle altre. E' questo il pensiero del pivot rossoblù Gianmarco Fioravanti, che parte però analizzando il ko contro l'Active. 

"Partita che avevamo preparato bene in settimana, se analizzo la gara in termini di gioco avremmo meritato sicuramente di più, credo che il 4-3 sia bugiardo. Abbiamo il difetto di non sfruttare le occasioni e commettere alcuni errori banali che poi però ti condannano. Dobbiamo limare questo aspetto altrimenti è difficile fare punti. Contro l'Active abbiamo subito quattro gol evitabili, mentre noi abbiamo costruito buone azioni. Forse anche un pizzico di fortuna in più non guasterebbe". 

L'analisi si sposta poi sul campionato. 

"Penso che se continuiamo a lavorare così durante gli allenamenti, con questo impegno, secondo me il nostro obiettivo della salvezza tranquilla si può realizzare. Il campionato è strano perché tutte le squadre sono attrezzate e possono fare punti con chiunque. Campionato molto duro, girone di ferro, quindi è difficile fare previsioni su quello che potrebbe essere. Parliamo di squadre attrezzate, organizzate, dove l'ultima in classifica può strappare punti alla prima". 



m.e.