Miti Vicinalis, c'è il terzo sì. Riconfermato anche Genovese: ''Questa società ha grande ambizione''

Il suo primo anno a Vazzola è stato più che positivo. I quindici gol messi a referto e le qualità tecniche sfoggiate in campo hanno convinto la società guidata da Loris Masini a puntare anche per il prossimo anno sull'ex Came Dosson e Gifema Diavoli. Dall'altra parte anche lo stesso Genovese è stato colpito dalla bontà del progetto vazzolese e ha accettato di buon grado di proseguire la propria avventura in biancorosso. Queste le parole di Andrea in occasione del prolungamento della sua esperienza al Vicinalis.

-Cosa ti ha convinto di più del progetto Miti Vicinalis a farti restare anche il prossimo anno?

“Il Miti Vicinalis è una società con tanta ambizione e voglia di migliorarsi sempre; questa è sicuramente la prima cosa che mi ha convinto a rimanere, in più è un ambiente sano dove si può lavorare bene e crescere insieme”.

-Qual è secondo te la prima cosa a cui la squadra dovrà pensare non appena inizierà la nuova stagione? Prefigurarsi già degli obiettivi chiari e definiti o capire prima di tutto cosa potrà dare concretamente la squadra?

“Sicuramente le basi per iniziare al meglio la stagione consisteranno nel creare un bel gruppo, dove dovremmo lavorare sodo e con umiltà; di conseguenza si riuscirà a capire poi che obiettivi saremo in grado di raggiungere nella stagione. Sono sicuro che insieme potremo toglierci grandi soddisfazioni”.

 

Ufficio Stampa Miti Vicinalis