breaking news

18/02/2021 23:55

Moretti, un italiano a caccia del Mondiale (con la maglia degli USA). "Spero di andare in Lituania"

Diego Moretti, a difesa dei pali del Syn-Bios Petrarca, ma anche a caccia di un sogno: volare ai Mondiali con la maglia degli USA. Si giocheranno dal 3 al 9 maggio, in Guatemala, le qualificazioni ai Mondiali di Lituania 2021 con la Nazionale a stelle a strisce impegnata nel gruppo D contro El Salvador, Nicaragua e Cuba. E a difendere i pali statunitensi potrebbe esserci proprio Diego Moretti, chiamato per prendere parte al prossimo stage in programma dal 22 febbraio a Milwaukee. 


I colleghi de Il Mattino di Padova lo hanno “intercettato” in vista della partenza per gli States, che avverrà dopo la trasferta che domani porterà la compagine dei Giampaolo a Catania per il match con la Meta.


- Diego, quanto orgoglio c’è per la convocazione con la Nazionale a stelle e strisce impegnata nel girone di qualificazione?


“È una bella soddisfazione. Già lo scorso anno avevo partecipato ad un raduno svolto in Croazia, ora ci prepareremo al meglio per affrontare le due partite fondamentali prima del Mondiale. Negli Stati Uniti il futsal è uno sport in crescita, il gruppo squadra è composto da giocatori che arrivano dai vari tornei sparsi per il mondo, anche perché non c’è un campionato nazionale. Proveremo a conquistarci il pass per la manifestazione più importante, consapevoli che serviranno sudore e abnegazione”


- Ci sono differenze con i metodi di allenamento rispetto al nostro Paese?


“Si può sicuramente crescere sotto questo aspetto, ma la via è quella giusta. L’allenatore Dusan Jakica è preparato e la sua bravura sta nell’insegnare le basi di questo sport. Il modo in cui trasmette la sua passione è davvero coinvolgente”.


- Apriamo una parentesi sul massimo campionato italiano. Come giudichi la stagione del Syn-Bios fino a questo punto”?


“Innanzitutto sono contentissimo di essere tornato, con il mister e il presidente ci eravamo lasciati in buonissimi rapporti. Nel momento in cui c’è stata la possibilità di indossare di nuovo questa maglia non ho esitato. Ringrazio il Montesicuro Trecolli per aver compreso le mie motivazioni. Ho trovato un gruppo esperto e di grande qualità, che sta crescendo con il trascorrere delle settimane: proveremo a fare il meglio possibile sia in Coppa Italia che nei play-off scudetto”


- La voglia di giocare è ancora tanta, il ritiro dai campi è lontano?

“Vediamo cosa succederà nei prossimi mesi. A 38 anni è un pensiero che c’è, ma per ora mi sto concentrando sul Petrarca e sulle possibilità di qualificarmi al Mondiale con la nazionale degli USA. La decisione potrebbe arrivare a settembre dopo la rassegna iridata. Per ora mi godo ogni momento”.