breaking news
  • 23/05/2022 23:38 Serie C1 Friuli, playoff: il Naonis batte l'Udinese 4-1, mercoledì la finale col Tarcento
  • 22/05/2022 20:20 Under 17, fase nazionale, girone 2: At.Gubbio-Fenice 1-11, ACSS Mondolfo-Five to Five 15-1
  • 22/05/2022 19:57 Under 15, fase nazionale, girone 2: Bissuola-Bologna 6-11, ACSS Mondolfo-San Giovanni 6-2

16/01/2022 22:35

Morlino-Divisione diatriba perenne. Da Padova: ''Primi e discriminati". E la Coppa è dietro l'angolo

Cova il fuoco sotto la cenere e non è affatto una metafora. E’ quello che ormai si percepisce non appena si torna a discutere sulla questione Syn-Bios Petrarca-Divisione-Sky Arena. Una storia che si sta portando avanti da prima che iniziasse il campionato di Serie A, che i patavini stanno dominando sin dalla giornata di apertura e che li ha visti stabilire un record unico nel suo genere, vincendo le prime undici partite consecutivamente. 


La discussione, in pratica, sta vedendo il club di Paolo Morlino e piazzale Flaminio in aperto contrasto sulle modalità del progetto Sky Arena. Il presidente padovano ha contestato l’operato della Divisione in merito soprattutto all’esposizione della cartellonista pubblicitaria al palasport di Salsomaggiore che ospita gli incontri oggetto delle dirette su Sky; Divisione che dal canto suo ha escluso il Syn-Bios dalla programmazione e non avrebbe assicurato l’attribuzione degli spazi minimi previsti per i club della massima serie. Morlino, inoltre, denuncia la mancanza di dialogo con Roma e della complessa situazione avrebbe già investito il suo ufficio legale, parlando senza termini di “discriminazione”.


Una questione che adesso rischia addirittura di inasprirsi, con il Syn-Bios primo in classifica alla fine del girone di andata, campione d’inverno e testa di serie regina per i sorteggi della Final Eight di Coppa Italia, che ragionevolmente dovrebbero disputarsi proprio a Salsomaggiore (in questi giorni si sta discutendo proprio la sede dell’evento) e che comunque andrà sicuramente in diretta Sky. Un bello e ulteriore grattacapo, indubbiamente.


Nel frattempo, Paolo Morlino ha rilasciato una lunga e articolata intervista a Padovasport.tv nella quale sostiene con forza le proprie ragioni e che invitiamo gli interessati a leggere CLICCANDO QUI .