breaking news
  • 17/10/2021 20:14 Serie A, Ciampino Aniene-Vitulano Drugstore Manfredonia 3-0 nel posticipo della Sky Arena
  • 17/10/2021 20:00 Serie A2F, girone C: Atletico Foligno a punteggio pieno, battuta la Nox Molfetta per 2-0
  • 17/10/2021 19:56 Serie A2F, Sabina Lazio e Pelletterie a punteggio pieno nel girone B dopo la 2ª giornata
  • 17/10/2021 19:55 Serie A2F, Castellammare e Irpinia al comando del girone D dopo la seconda giornata

07/08/2021 13:08

Non chiamatelo 'under', Degan è pronto alla lotta: ''Questa Nordovest può guardare alle alte quote''

Nicola Degan inizia a giocare a calcio a cinque all’Italpol per poi passare alla Nordovest, successivamente allo Sporting Juvenia per poi tornare alla Nordovest. C1 o A2, nulla lo spaventa, è un under con l’esperienza di un senior, tanta voglia di migliorarsi, tanta voglia di iniziare una nuova stagione, di farlo agli ordini di un grande come mister Salustri, in una squadra dove servirà dare il massimo, sempre. 

- Nicola, confermato in una squadra con ambizioni importanti…

“La conferma sicuramente fa molto piacere perché significa che la società punta su di me e gli sforzi fatti nella scorsa stagione sono stati apprezzati e ripagati, al tempo stesso mi sento anche una certa responsabilità. La società sta iniziando un percorso di crescita anche attraverso l’inserimento di giocatori di grandi capacità tecniche, per me è un ulteriore stimolo ed un’opportunità di crescita straordinaria”.

- Quali possono essere i tuoi obiettivi personali e quelli della squadra?

“Il mantenimento della categoria, obiettivo dello scorso anno, è il punto di partenza ma sono convinto che lavorando duramente potremo raggiungere posizioni di classifica molto più in alto. Personalmente mi sto impegnando molto durante questo periodo di offseason per arrivare ad inizio stagione nelle migliori condizioni, con applicazione e dedizione spero di riuscire a ritagliarmi sempre più spazio all’interno della squadra in modo che il mister mi possa dare fiducia sempre più spesso”.

- Nella squadra ci saranno molte new-entry ma anche conferme di valore.

“Siamo rimasti in cinque ed ho un ottimo rapporto con tutti. Con Kamel ed Issa siamo amici anche fuori dal campo, stesso dicasi per Mongelli e Lutta. Quest’ultimo mi ha aiutato molto, mi è stato molto vicino dandomi spesso consigli veramente preziosi e colgo l’occasione per ringraziarlo. L’arrivo di Giannone e di Federico Di Eugenio sono valori certificati, Moragas ha il curriculum che parla chiaro, se gli ultimi tasselli che stanno per essere annunciati dovessero confermare quanto hanno messo in campo fino ad oggi, potremmo essere una mina vagante di quelle sempre pronte a fare danni veri”.  

Ufficio Stampa