Ortisi, il capitano-bomber che non si arrende: ''Lotteremo fino alla fine per rimanere in Serie A''

Capitano e goleador di una CDM che di gettare la spugna non vuole proprio sentire parlarne. Andrea Ortisi si sta dimostrando più che mai il leader della squadra di Michele Lombardo e non solo perché porta la fascia al braccio: la doppietta di Dosson è la conferma che il Gallo di Augusta (questo il soprannome affibbiatogli per via del gesto che compie nell’atto di esultare dopo un gol) ci sta mettendo anche altro per tenere la CDM in rotta di navigazione.


Ma come commenta Andrea il clamoroso pareggio di Dosson?


“Questa CDM, questo gruppo sta veramente dimostrando che vuole lottare fino alla fine per rimanere in Serie A. Sapevamo di andare a Dosson in condizioni non favorevoli, senza Foti e Pizetta: ma avevamo preparato la partita al meglio, è stato il pareggio del cuore, del carattere, perché anche sotto 5-2 abbiamo continuiamo a giocare e senza mai mollare”.


- La classifica resta sempre complicata ma oggi quanta rabbia c’è pensando che questo gruppo avrebbe potuto giocarsela in altra maniera solo se... ?


“Sicuramente c'è rammarico per le partite precedenti, soprattutto per il girone di andata, come dico spesso nel girone di ritorno abbiamo ritrovato il gruppo e lo spirito che la società ci ha sempre chiesto”. 


- Sabato c’è il Mantova, inutile raccomandarsi: servono solo i tre punti.


“Sappiamo che è una gara difficilissima, un risultato positivo ci darebbe ancora speranze, ma dobbiamo giocare senza pressioni come stiamo facendo le ultime partite”.


- Ortisi in nazionale. E se Bellarte ti chiamasse?


“Innanzitutto sono contento per la nostra nazionale, ha già raggiunto la qualificazione all'Europeo, un grande traguardo per tutto il nostro movimento. Ovviamente rimane sempre il sogno per qualsiasi giocatore, io cerco di lavorare al meglio e migliorarmi. Se il mister dovesse chiamarmi? Ne sarei felicissimo, andrei anche a piedi a Coverciano”.


L’hashtag, intanto, è stato lanciato: il popolo azzurro vuole vedere il capitano tra gli alfieri di Bellarte. Una chance che il Gallo di Augusta, per quello che sta facendo vedere, oggi si merita a giusto titolo.




CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO #ORTISIINNAZIONALE