breaking news
  • 03/07/2022 12:30 #Serie B, Nicola Masiello è stato riconfermato sulla panchina del Senise

11/04/2022 16:00

Pavia, la ricetta di Giola: ''In Toscana guai commettere l'errore di speculare sul 9-5 dell'andata''

 Il Pavia è atteso domani da una delle partite più importanti della storia recente del club, non solo perchè passare il turno a Casalgrande significherebbe accedere alla Final Four, ma anche per i risvolti che questa qualificazione potrebbe avere in sede di progettualità. Come state vivendo l'attesa e come avete preparato questa partita sulla quale avete comunque concentrato le attenzioni dell'ultima settimana?


“Siamo ben consapevoli che domani ci attende una partita molto difficile. La Mattagnanese si è dimostrata squadra di grande livello tecnico e sappiamo che fa del suo campo un’arma in piu. Noi dobbiamo essere bravi a non snaturarci, giocare il nostro futsal ed a tenere altissima la concentrazione fino al fischio finale”.


- Il 9-5 dell'andata vi pone in una condizione decisamente favorevole, anche perchè la Mattagnanese dovrebbe vincere con almeno cinque gol di scarto per qualificarsi. Ma come andrà gestita sia mentalmente che tatticamente questa situazione (mancherà ancora Bernardini per motivi di lavoro), anche alla luce dei dati tratti in occasione del confronto di Pavia?


“Non dobbiamo commettere l’errore di andare in Toscana, speculando sul risultato ottenuto in casa. Domani dal punto di vista tattico sarà una partita totalmente diversa da quella disputata in casa nostra, dovremo essere bravi a gestire le situazioni speciali che si creeranno durante la gara e provare tutti insieme a portare a casa una qualificazione che sarebbe storica per la società e per la città di Pavia”.


- La Coppa Italia per dare più concretezza a questa stagione: dopo che la promozione è sfumata con l'esclusione dalla finale di campionato, quanto è grande la volontà di riuscire ad ottenere il pass per il nazionale attraverso questa competizione?


“Quando sono rientrato a Pavia in C2 due anni fa, non avrei mai pensato in così poco tempo di essere a questi livelli. Insieme alla nuova società sono arrivate la promozione dalla C2, La vittoria della Coppa Italia regionale, i playoff per la promozione in B ed al momento siamo tra le prime otto squadre d’Italia della competizione. Il tutto con la gran parte di ragazzi cresciuti nella nostra under, che ho avuto la fortuna di poter seguire fin dai tempi delle finali scudetto a Chianciano. Ad oggi, di conseguenza, il nostro unico obiettivo e pensare al presente, continuando il nostro percorso di crescita tramite partite importanti e stimolanti come quella di domani”.