Petrarca-Feldi, altro rinvio. Quando si giocheranno le Final Four? Pizza: “Attendiamo certezze”

Altro rinvio per il quarto di finale Petrarca Padova-Feldi Eboli. La serie che doveva iniziare sabato con gara-1 e proseguire poi con gara-2 il 2 giugno ed eventuale “bella” il 5 giugno, con comunicato della Divisione è stata rinviata a data da destinarsi. Fra i veneti ci sono altri casi di positività e così le altre semifinaliste attendono novità.

L’Italservice Pesaro in particolare, perché aspetta di conoscere quella che sarà la sua avversaria e perché al presidente Lorenzo Pizza e alla dirigenza biancorossa è stato di fatto “affidato” il compito di ospitare la manifestazione. Inizialmente le date previste per la “novità” Final Four erano quelle (indicative) dell’11, 12, 14 e 15 giugno per le semifinali e finali, entrambe con formula di andata e ritorno. Ora però sembra praticamente impossibile pensare di poter giocare in quelle date. Ora i tifosi e tutta l’Italia del futsal – le altre semifinaliste Came Dosson e Meta Catania in primis – ora si domandano: quando si potrà tornare a giocare?

“Da qualche giorno siamo al lavoro – spiega Pizza -. All’inizio avevamo pensato alla Vitrifrigo Arena, con una capienza di oltre diecimila spettatori e quindi, con la possibile deroga per l’apertura al 25% della capienza, con la possibilità di ospitare oltre 2500 spettatori. Ma ulteriori slittamenti di data ed esigenze del Rossini Opera Festival rendono impossibile la disputa delle ribattezzate Final Four in quella sede. Allo stesso tempo abbiamo ricevuto manifestazioni di interesse dalle vicine Rimini e Riccione, per disputare semifinali e finali all’RDS Stadium di Rimini, dove si sono giocate le Final Eight di Coppa Italia che può contenere oltre 5000 spettatori e quindi accoglierne in questo periodo oltre 1250, o al Palas Playhall di Rimini, che ha una portata di oltre 3000 spettatori e quindi potrebbe aprire le porte a giugno ad oltre 750 spettatoti. Ne stiamo parlando, ma per poter avanzare coi lavori, prima ovviamente bisogna capire quando potremo giocare. Purtroppo, il Covid c’è e non è colpa di nessuno, lo sappiamo bene anche noi dell’Italservice Pesaro che ci siamo passati prima delle Final Eight. Certo è che dobbiamo cercare di giocare il prima possibile, anche perché sia noi che Meta e Came rischiamo di stare fermi oltre un mese”.

Questa la situazione. Non resta che incrociare le dita e sperare che Petrarca-Feldi giochino il prima possibile. Così poi da poter concretizzare date e organizzazione delle attesissime – ora anche di più – Final Four che dovranno assegnare lo scudetto con gare di andata e ritorno.

 

Ufficio Stampa Italservice Pesaro