breaking news

23/04/2022 19:44

Pordenone, il verdetto è arrivA(2)to: sconfitta a Padova ininfluente, parte la festa promozione

Il pari casalingo del Futsal Cornedo regala, con due giornate di anticipo, il primato assoluto e definitivo per la formazione di mister Hrvatin, che vince così il girone C della Serie B Nazionale ed è promossa, per la prima volta nella sua lunga storia, in Serie A2!

Truppa al completo per la trasferta padovana che vale la vittoria del campionato; al Pala Camin il tifo neroverde è caldissimo sin dal fischio iniziale. Caldo tanto quanto il clima sul parquet, dove si gioca a ritmi veloci da subito, con repentini ribaltamenti di fronte. Il vantaggio dei padroni di casa nasce proprio da una ripartenza di Gastaldello, confezionata a rete da Tumiatti, appena superati i due minuti di gioco.


Si fatica a superare la ben piazzata difesa biancorossa, e quando le occasioni arrivano, come quelle sui piedi di Finato, ci pensa Feverati a neutralizzarle. L'estremo difensore di casa sembra essere in uno dei suoi giorni migliori, insuperabile sia nelle conclusioni da fuori di Grzelj che in quelle ravvicinate di Ziberi.


A suon di colpi da destra e da sinistra, il pari arriva allo scadere del tredicesimo minuto: quando Ziberi pesca sul secondo palo Finato, tap-in vincente del pivot neroverde che riporta così i suoi in partita. Il Padova, tuttavia, è più vivo che mai, grazie anche ai suoi assi, come Gastaldello che, meno di due minuti più tardi, partendo dalla propria area, mette a sedere mezza formazione neroverde, prima di insaccare alle spalle di Casula. Sul finire del primo tempo si infortunia Yabre in un contrasto con Finato, costringendo la gara ad un momentaneo stop, in attesa dell'arrivo dell'ambulanza. Nel mentre, c'è comunque occasione per festeggiare, perché arriva la notizia del pari da Cornedo che consacra la definitiva vittoria, del campionato, dei ramarri!

Restano ancora venti minuti da giocare in cui le due compagini si danno battaglia su ogni pallone, con diverse opportunità da una parte e dall'altra. La palla, però, sembra non voler proprio entrare, fino al colpo di classe di Bortolin, servito sulla destra da Grzelj, al termine del dodicesimo della ripresa: sua la conclusione che si infila nel "sette" della porta difesa da Feverati e che riporta il Pordenone in parità.


Ad un minuto dal termine arriva la beffa sul sesto fallo, a favore dei padroni di casa: Manzali, dal dischetto, non sbaglia e porta in avanti i suoi. Nei secondi finali, in campo con portiere di movimento, i ramarri subiscono il definitivo ko odierno, ancora ad opera di Manzali, a porta sguarnita. Al triplice fischio il Pordenone esce sconfitto da Padova, ma comunque consapevole del suo, ben più importante, successo finale!

Una cavalcata lunga sei mesi, cultimata in questo pazzo pomeriggio padovano, da cui il Pordenone rientra con entrambe le mani ben salde sul titolo di Campione.
Al termine di quattro emozionanti stagioni in Serie B, il Diana Group Pordenone, dopo i dovuti festeggiamenti, si prepara al grande salto verso la Serie A2, traguardo tanto sognato e voluto da società, staff e giocatori tutti.


Ci sarà il tempo dei ringraziamenti per le tantissime persone che hanno lavorato sodo per arrivare a questo, ma ora è il momento di festeggiare a dovere, già da questa sera. L'appuntamento con i tifosi, gli amici e tutto il settore giovanile, è fissato, invece, per sabato prossimo, a casa nostra, al Pala Flora, per la grande FESTA NEROVERDE, non mancate!






Ufficio Stampa Diana Group Pordenone