breaking news

11/06/2021 22:00

Portogallo, dura replica dello Sporting. Il Benfica si becca un esposto disciplinare dagli arbitri

Clima incandescente a Lisbona. Non si fa attendere la replica dello Sporting. La formazione campione d'Europa ribatte duramente al comunicato diffuso dal Benfica di cui vi abbiamo già riferito e, nel quale, si parla del presunto gol "fantasma" del 2-1 con la palla che, secondo il club delle Aquile, non avrebbe attraversato interamente la linea.

Lo Sporting però la pensa diversamente e non le manda a dire. 

"Ogni volta che le cose non vanno come previsto, si trovano  sotterfugi, la squadra campione d'Europa di Futsal, quando vince, vince sul campo. L'SL Benfica ha rilasciato una dichiarazione che non onora la sua istituzione, a difesa di un argomento che è contraddetto dalla realtà e dalle immagini. Il gol che ieri ha segnato la seconda vittoria dello Sporting CP è valido" - spiega stizzita la nota dello Sporting.

"Rilasciare una dichiarazione così' è deplorevole, e persino incomprensibile.... Il futsal portoghese è ora un riferimento mondiale. Stiamo assistendo a uno dei migliori play-off della storia dello sport, sotto i riflettori del mondo sportivo. Lo Sporting CP onorerà questo status come ha sempre fatto:  giocando e lottando per vincere, rispettando gli avversari e le regole della competizione".

Guerra in campo e fuori dal campo quindi tra i due club rivali che non si sono mai amati, per usare un eufemismo.

Intanto,  a riguardo della comunicazione del Benfica sull'arbitraggio nella gara 3 della finale di futsal, l'Associazione Portoghese degli Arbitri di Calcio (APAF) ha presentato al Consiglio Disciplinare (CD) della Federcalcio portoghese (FPF) un esposto contro il Benfica, a seguito della dichiarazione che le Aquile hanno pubblicato sul loro sito web contestando l'arbitraggio di gara 3 dei playoff della Liga Placard. L'APAF ritiene che questo comunicato metta in discussione l'onore del duo arbitrale che, giovedì, ha diretto il derby e, pertanto, ha deciso di procedere con l’azione disciplinare.


emme.elle


Galleria