Potenza Picena, capitan Di Matteo lo sa bene: ''Giochiamo spensierati, ma vogliamo sognare ancora''

Una stagione ricca di soddisfazioni per il Potenza Picena. Al di là dei risultati sportivi e del raggiungimento dello storico traguardo dei play-off con vista verso la seconda serie nazionale, la formazione marchigiana guidata in panchina da Simone Magnaterra ha impresso un rendimento importante al proprio campionato portando a compimento un’annata che sarà ricordata a lungo. Ne è consapevole il capitano giallorosso Yuri Di Matteo che ha giocato il terzo campionato di fila nel Potenza Picena, la prima con la fascia di capitano al braccio. Ora la prossima sfida dei play-off si chiama Isola 5.

“Siamo partiti bene poi abbiamo incappato in delle piccole difficoltà, ma da vera squadra siamo riemersi ed abbiamo raggiunto un traguardo che sembrava quasi impossibile – spiega Di Matteo - La prima dei play off contro Recanati ci ha dato la carica giusta ed infatti poi ci siamo poi ripetuti contro la Sangiovannese”.

Un bilancio personale in questa annata 2021-2022che sta vivendo la sua fase cruciale.

“A livello personale posso ritenermi contento anche se il meglio deve ancora venire, quindi mai accontentarsi e puntare sempre più in alto, per avere di più di quello che uno ha bisogna essere di più di quel che si è. Il nostro è stato un girone insidioso con ottime compagini ben organizzate – prosegue il capitano del Potenza Picena – il livello complessivo è stato alto tanto che la corsa ai play-off riguardava più squadre rispetto ai canonici quattro posti e fino all'ultima giornata non erano definite le partecipanti. Sono contento però di quello che è stato fatto, di come la squadra ha dimostrato di essere gruppo, ma ripeto pur mantenendo un profilo basso cerchiamo di mantenere le nostre ambizioni fino alla fine”, spierga Di Matteo

Ora l’Isola 5 da sfidare sabato nel terzo turno dei play-off.

“Andremo ad affrontare una partita contro una squadra sicuramente insidiosa, noi abbiamo sicuramente tanta voglia di vincere ma allo stesso tempo giochiamo spensierati perché il nostro primo obiettivo è quello di divertirci. Sabato più che mai saremo una squadra unita quello che abbiamo dimostrato di essere fino ad ora. Vogliamo continuare a sognare”, conclude Di Matteo.


emme elle