Potenza Picena, il bilancio di Consolani: “Ora si cambia registro, siamo una squadra di Serie B!”

Direttore Sportivo e Direttore Generale, Simone Consolani è uno dei pilastri del Futsal Potenza Picena, fidato collaboratore del presidente Luciano De Luca e di tutta la società giallorossa.

E’ con lui che tracciamo un bilancio riguardante il passato, il presente e il futuro del Futsal Potenza Picena.

“Di questo primo anno in un campionato nazionale, mi tengo solamente la salvezza – spiega Consolani -, quindi il bilancio resta positivo. Ma ad essere sinceri l’auspicio era ben altro. Volevamo fare di più, gli investimenti ci sono stati ed evidentemente si è sbagliato qualcosa”.

E ancora.

“Conti alla mano, i costi e i benefici non sono andati di pari passo. Già ad agosto erano emersi dei dubbi e il mercato di riparazione, che purtroppo non ha sistemato le cose, ha dato le sue conferme. Non abbiamo chiuso la stagione in crescita, la squadra non si è mai amalgamata e col tempo son venuti fuori parecchi problemi”.

Concetti chiari quelli emersi dalla chiacchierata con Consolani, pronto subito a proiettarsi sul futuro.

“Parto da me, devo migliorare nel mercato nazionale perché è una novità e d’ora in avanti sarò chiamato a consegnare al mister una squadra giù pronta e all’altezza. Discorso simile per l’Under 19, non possiamo accontentarci ma solamente puntare a migliorare già dall’anno prossimo. Colgo l’occasione per annunciare che Riccardo Acchillozzi e Alessandro Pau faranno parte dell’organico della prima squadra. Salvatore Casillo e Alessandro Domesi alterneranno allenamenti con prima squadra e U19. Per quanto riguarda il resto della prima squadra, oltre già alle note riconferme, dovremmo esserci, posso dire che il nostro mercato è quasi terminato. La cosa che ci ha più infastidito è qualche atteggiamento, poco professionale, dei giocatori nell’arco di questa stagione appena terminata. Ora, si punta a veri professionisti, sapranno di essere ben pagati e pretenderemo dimostrazioni di serietà e impegno. Qui la passione non manca, ci siamo confrontati per capire gli errori commessi e da quest’anno puntiamo a cambiare registro. Chi è stato confermato dovrà dimostrarci di esserselo meritato, chi arriverà identico discorso e dallo staff tecnico mi aspetto più rigidità e severità. Questo perché ci siamo chiesti: siamo una squadra da Serie B? Bene, è tempo di togliere il punto interrogativo e sostituirlo con quello esclamativo”.

Autocritiche e ambizioni non mancano, Consolani di andare in vacanza al momento non ne vuole sapere e dimostra che la società si stia già preparando per alzare l’asticella. Poi, piccolo aggiornamento sulla questione PalaPrincipi.

“Anche qua attendiamo novità. Ci stiamo confrontando col Comune, vorremmo maggiori sicurezze rispetto alle dinamiche che si son venute a creare quest’anno. Sembravamo più un peso che un vanto per Potenza Picena. Vorremmo accogliere i nostri tifosi sempre al Pala Principi quando riapriranno i palazzetti e il Comune ci ha detto che farà il possibile per concederci questa possibilità. Noi restiamo alla finestra”.

 

Ufficio Stampa Potenza Picena