Potenza Picena, si lavora in attesa di riprendere a giocare. Perugini: “Bilancio in chiaro-scuro...”

Un gennaio particolare per il Potenza Picena che dopo avere giocato tre partite nel giro di sei giorni, ha dovuto interrompere il suo cammino causa Covid.

“E’ così – sottolinea mister Paolo Perugini – Le prime tre partite giocate in pochi giorni, poi la sosta obbligata. Ci eravamo preparati bene durante le feste natalizie per affrontare il mese di gennaio che sapevamo già che sarebbe stato lungo ed impegnativo. Abbiamo ripreso ad allenarci da una settimana, i ragazzi stanno facendo un duro lavoro fisico, ma ci sono ancora giocatori indisponibili causa Covid e tra questi ci sono i due portieri”.

Un bilancio fin qui?

“Direi in chiaro-scuro. L’inizio del campionato, seppure con un roster differente, è stato caratterizzato da prestazioni altalenanti. Alcune gare ben giocate, come la vittoria contro il Cus Ancona o anche contro la Ternana, sono state alternate da prestazioni meno efficaci, come contro il Corinaldo contro il quale hanno fatto la differenza gli episodi su un campo piccolo. Anche con l’ASKL abbiamo fatto una buona partita, finendo per perderla a mezzo secondo dalla sirena. Una gara dominata in cui la nostra unica pecca è stata quella di non chiuderla in tempo. Poi il bilancio non è troppo positivo neppure nell’ultima parte di gare disputata. Abbiamo ottenuto una bella vittoria, meritata, contro l’Eta Beta, poi siamo incappati in una sconfitta immeritata contro il Montesicuro, dove avevamo prodotto tanto, ma alcuni errori difensivi hanno compromesso il risultato. Bene contro il Cesena, contro cui abbiamo pareggiato, mancando però tante occasioni da gol. Alla fine è un pareggio che ci soddisfa contro una squadra forte come quella romagnola”.

Hai citato la vittoria sul Cus Ancona, di fatto siete stata l’unica formazione fin qui a sconfiggere la capolista e vorrà pure dire qualcosa. Per la lotta al primo posto c’è anche la tua squadra, con una classifica corta e davvero una grande bagarre…

“Come ho sempre detto il campionato è molto equilibrato e ci sono squadre competitive che sono uscite ancora più rinforzate da questo, lungo, mercato invernale. Il Recanati per esempio, l’ASKL, già fortissima ha impreziosito ulteriormente la propria rosa, così come le stesse Cus Ancona e Montesicuro Tre Colli. Il Cesena, ribadisco, è una squadra molto ostica. Noi siamo una buona squadra e penso come noi anche la Ternana ha avuto prestazioni altalenanti anche se il roster resta sempre e comunque importante per la categoria. Tutte ci daremo battaglia tanto per il primo posto, quanto per le posizioni play-off”.