Potenza Picena, tutto pronto per il recupero col Corinaldo. Intanto Consolani replica alla Ternana

Martedì di recupero per il Potenza Picena, che si prepara a ricevere la visita del Corinaldo per la disputa della gara valida per la terza giornata di ritorno che si sarebbe dovuta giocare il 30 gennaio scorso. Si torna a calcare il gommato della struttura di Santa Maria Apparente, a Civitanova Marche, non potendo utilizzare il Pala Principi: lo stesso impianto che sabato scorso è stato una delle concause che hanno contribuito ad alimentare la polemica con la Ternana, i cui dirigenti - al termine della partita - si sono lasciati andare ad alcune affermazioni pubblicate sui canali social del club umbro, che hanno suscitato il risentimento del direttore sportivo Simone Consolani, il quale sul nuovo sito ufficiale del club giallorosso ha voluto chiarire la sua posizione con dichiarazioni altrettanto piccanti.

“A Potenza Picena potevamo giocare solo alle 19,30, il Pala Principi prima era occupato da altra manifestazione - ha sostenuto il dirigente potentino. - Perciò avevamo chiesto alla Ternana lo spostamento. La società ospite non ha, lecitamente, accettato e per questo abbiamo cercato un altro campo.  Lo abbiamo trovato nella struttura di Santa Maria Apparente. Ci siamo accertati che fosse completamente idonea e provvista di certificazione di sanificazione come da protocollo. Sulla carta tutto ok, ma in effetti all’arrivo abbiamo trovato poco pulito. In particolare gli spogliatoi, ma questo sia per noi che per loro. La loro lamentela era comprensibile, ma ci tengo a sottolineare che eravamo nella stessa loro situazione e anche noi abbiamo poco gradito”.

Consolani respinge le accuse.

“Abbiamo fatto il massimo per disputare al meglio il riscaldamento e la partita, che è scorsa via bene, in campo nessun problema e loro hanno vinto”. 

Il problema semmai è emerso successivamente, amplificato dai social che hanno finito per fornire una cassa di risonanza eccessiva a quanto accaduto. Situazioni non certo piacevoli, ma il consiglio è sempre quello, oltre che di moderare toni e affermazioni, di trovare sempre un punto di colloquio utile per non scivolare in situazioni di contorno che finiscono puntualmente per alimentare dannose polemiche.

IL CORINALDO - Testa, comunque, indirizzata al derby con i biancorossi, che all’andata ribaltarono il pronostico imponendosi per 4-3 al termine di una partita che per lunghi tratti la squadra di Perugini aveva controllato. Obiettivo dichiarato, dunque, sarà quello di vendicare - sportivamente parlando - quell’inopinata sconfitta: i tre punti permetterebbero di ridare fiato alle aspettative di un Potenza Picena chiamato nelle prossime settimane a non farsi sfuggire di mano i piazzamenti utili per disputare i play-off, approdo puntato dalla dirigenza guidata da Luciano De Luca.