breaking news
  • 27/01/2023 16:38 Serie B, girone G: errore tecnico accertato, Castellana-Sammichele dovrà essere rigiocata
  • 27/01/2023 15:23 Coppa Italia di SerieB, ricorso Atlante Grosseto respinto: OR Reggio agli ottavi (4-1)
  • 26/01/2023 21:43 Consiglio Direttivo: slitta a metà marzo la Final Eight della Coppa Italia di Serie B
  • 26/01/2023 21:43 Coppa Italia di Serie A: il sorteggio dei quarti di finale si terrà il 1° febbraio alle 15

23/01/2023 18:00

Qualità e personalità per l'AMB Frosinone: tutti pazzi per Alessandro Luciani. "Lassù con merito"

E’ stato il crescendo di prestazioni, legate alle vittorie che hanno spinto l’AMB Frosinone sino al quarto posto della classifica del girone F, a certificare l’esplosione di Alessandro Luciani, laterale classe 2002, che in questa stagione ha letteralmente spiccato il volo confermandosi uno dei punti di forza della compagine di Cellitti. Sabato scorso, la vittoria di Sulmona ha confermato sia il livello della squadra, che ha dimostrato di essere meritevole della posizione occupata in classifica, ma anche il fatto che le giocate di Luciani facciano parte ormai del dna del gruppo ciociaro. 


- Alessandro, concordi su questa valutazione?


“Si, sicuramente meritiamo di essere lì sopra, è il frutto del duro lavoro e della dedizione di tutti. Ognuno cerca di dare qualcosa in più per raggiungere ciò che ci siamo prefissati e anche io ritengo che stia dando il meglio di me per questa maglia”.


- A Sulmona un gol e tre assist: diciamo che lo zampino lo hai messo in tutte le azioni decisive della partita che avete vinto nell’ultimo turno. Ti senti uomo-squadra nonostante la tua giovanissima età?


“Il giocatore più importante è sicuramente il nostro mister, è lui che detta tutti i tempi. Noi altri siamo tutti importanti, ognuno lotta per l’altro, altrimenti non saremmo dove siamo ora”.


- Mercoledì andate a Pescara per la sfida di Coppa Italia all'Academy: le tue aspettative sulla partita e in generale su questa stagione che può permettervi di riportare il futsal di Frosinone e della Ciociaria ai livelli che non si ricordavano da tempo?


“Purtroppo non ci sarò mercoledì a causa della squalifica rimediata contro il Cus Molise. Mi fido ciecamente di ogni mio compagno che scenderà in campo contro il Pescara. Cercheremo di vendere cara la pelle, non sarà facile per loro. E se tutto questo sta succedendo, ripeto, è grazie al mister che sta riportando il Frosinone e il popolo ciociaro dove merita di stare”.


Galleria