breaking news
  • 16/10/2021 11:25 #A2F, niente trasferta a Roma per la Jasnagora: la partita si recupererà l'11 novembre

12/01/2021 20:09

Questo Bubi non muore… Mair! Il recupero con la Fenice termina 2-2, Rafinha si divora il gol-partita

Quinto pareggio di fila per un Bubi Merano caparbio, coriaceo, più forte delle difficoltà che si sono poste davanti nel match contro la Fenice VeneziaMestre, valevole per il recupero della terza giornata.

Padroni di casa orfani di Manzoni e del portiere Passadore e che arrivano a questo match da imbattuti (una sola gara vinta, con tante sfide ancora da recuperare); la Fenice di Pagana ha invece superato il Città di Massa nel primo impegno del 2021.

PRIMO TEMPO- Avvio di studio e guardingo da parte delle due compagini, anche se dopo due minuti e mezzo è il palo a dire di no agli ospiti, con Luca Vanin (alla prima presenza stagionale) che ci ha messo anche la mano sulla conclusione di Bertuletti. Col trascorrere dei minuti la Fenice sfrutta il pressing alto e si affaccia bene in attacco. Kokorovic calcia sul fondo, Botosso chiama ancora Vanin all’intervento, respingendo in corner. Dalla parte opposta il Bubi si rende minaccioso, ma le conclusioni sono sterili e non creano problemi a Vento. Fenice che si carica di falli (e di gialli), ma che coglie un altro palo, stavolta col tocco sotto di Ortolan, a Vanin battuto.

Padroni di casa in crescita, superata la metà del primo tempo, e Basso sblocca il parziale con un bel tiro al volo da fuori area, dopo una carambola che si era innescata in area ospite. Spunto personale di Ikoma, bellissimo tunnel sulla banda mancina, pallone a Beregula che calcia e Vento si rifugia in angolo. Nell’ultimo minuto difese protagoniste: Ortolan calcia tre volte nella stessa azione, bravo due volte Vanin, in mezzo la scivolata di Beregula che salva. Per il Bubi minacciosi Basso che mette in mezzo per Ikoma, provvidenziale Kokorovic, e poi Vento in uscita su Rafinha, andato via con un doppio dribbling ai difensori avversari. Suona la sirena che segnala l’intervallo, Bubi Merano avanti grazie al timbro di Basso.  

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con il movimento da pivot di Beregula, parata straordinaria di Vento che si ripete pochi attimi dopo, togliendo col piede il pallone sui piedi di Rafinha e poi con un riflesso felino vola su Caverzan. Pochi giri di lancette e Ortolan guadagna il fondo, mette in mezzo e trova la sfortunata deviazione proprio di Caverzan che beffa Vanin. Ospiti che si scuotono e, galvanizzati dal pari, chiamano all’intervento il portiere dei locali che va giù bene sul bellissimo tiro al volo di Ortolan. Spinge la Fenice, Bubi che accusa il colpo, vola Vanin su Botosso.

Ikoma prova a scuotere i suoi e, con un gioco di prestigio, si “beve” tre avversari, poi la difesa della Fenice chiude. La squadra di Pagana risponde con la botta da fuori ben respinta da Vanin che salva anche in uscita (decisiva) su Botosso. Bubi che si riaffaccia in attacco con Beregula e Rafinha, riuscendo a superare, al 14’, il pressing asfissiante degli ospiti. Lo stesso capitano dei giallorossi, qualche istante dopo, colpisce il palo.

Il copione si ripete, dopo un gol fallito in attacco, il Bubi incassa la rete che questa volta vale lo svantaggio. Tiro da fuori, stavolta di Marton, che metta la freccia per la Fenice VeneziaMestre a 14’34’’ sul cronometro. Ma la squadra di Roberto Vanin non muore mai: Mair, con caparbietà, timbra il 2-2.

Nel finale Luca Vanin e Vento parano su Botosso e Beregula, mentre Caverzan calcia di poco sul fondo. A 20’’ dalla sirena Rafinha a tu per tu con Vento si divora il gol-partita.

BUBI MERANO-FENICE VENEZIAMESTRE 2-2 (pt 1-0) 
BUBI MERANO: L. Vanin, Caverzan, Daga, Beregula, Rafinha, Romanato, Guarda, Rotondo, Mair, Ikoma, Basso, Tonni. All. R. Vanin.
FENICE VENEZIAMESTRE: Vento, Bertuletti, Caregnato, Ortolna, Kokorovic, Yaghoubian, Pace, Manoli, Marton, Botosso, Tenderini, Nalesso. All. Pagana. 
ARBITRI: Alessandro Salicchi (Terni), Simone Spadola (Lovere). Crono: Andrea Saggese (Rovereto)
MARCATORI: pt 13'31'' Basso (B), st 2'28'' aut. Caverzan (F), 14'34'' Marton (F), 15'24'' Mair (B)
NOTE: ammoniti Ortolan (F), Kokorovic (F), Vento (F), Botosso (F), Beregula  (B), Rafinha (B), Daga (B)

 

cant