breaking news

28/04/2021 13:03

Saints Pagnano, mister Lemma tira le somme: “In trasferta e in attacco siamo cresciuti tantissimo”

Termina la stagione regolare del girone A della Serie A2, i Saints chiudono al sesto posto con 27 punti. La parola al tecnico Danilo Lemma, che fa il suo resoconto sull'annata da poco conclusa.


-Che stagione è stata quella dei nostri ragazzi?


"Credo che, al di là di tutte le complicazioni che la pandemia ha creato (ma vale per tutti) siamo riusciti a crescere sotto tanti aspetti. Nella scorsa stagione, dei 28 punti in venti gare prima del lockdown, ben 21 erano stati in casa e solo sette in trasferta. Quest'anno invece dei 27 punti in venti gare, 13 sono stati fatti a Merate e ben 14 fuori casa. Significa che siamo riusciti a imporci anche su campi diversi dal nostro mentre nella stagione dell'esordio eravamo stati molto più in difficoltà. Un'altra cosa di cui dobbiamo andar fieri è che siamo stati la squadra che ha segnato più reti (ben 97, L84 in classifica ne ha due in più ma grazie a un 6-0 a tavolino al posto di un 2-2 sul campo) e questo è sintomo che abbiamo messo tanta qualità in campo pur contro avversari molto forti. Ovviamente non possiamo certo andare fieri dei tanti gol subiti e io ne sono il primo responsabile".


-Ci possono essere dei rimpianti per non avere raggiunto la zona playoff?

 

"Onestamente preferisco non farlo. Al termine di un campionato ogni squadra può recriminare per alcune partite che non sono andate come si sperava, o su alcune assenze importanti o altri fattori che possono aver inciso. Mai come quest'anno gli imprevisti sono stati all'ordine del giorno un po' per tutti quindi chi ci è arrivato davanti lo ha fatto con merito come noi abbiamo fatto meglio di chi ci è arrivato dietro."



-C'è qualcosa in particolare che porterai con te di questa stagione?

 

"La gestione dei momenti difficili da parte della squadra. L'anno scorso avevamo l'entusiasmo della neopromossa, tutto era nuovo e quindi più facile. Quest'anno abbiamo fatto nel girone di andata tre sconfitte consecutive e nel ritorno addirittura cinque gare senza fare punti. In questi lunghi periodi i ragazzi non hanno mostrato cedimenti dal punto di vista mentale, non hanno trovato scuse, e anzi hanno reso l'ambiente molto sereno. Giocare in questa categoria è molto difficile ma altrettanto stimolante. Per una squadra come la nostra avere l'atmosfera giusta è stato fondamentale".