breaking news

10/02/2021 13:08

Saints, si scaldano i motori dell'Under 19. Rosa: "L'occasione per ritrovare un minimo di normalità"

Nella giornata di ieri la Divisione Calcio a 5 ha ufficializzato le società che prenderanno parte al Campionato Under 19 Nazionale. Tra le squadre iscritte figura anche la formazione dei Saints Pagnano sempre guidata da Francesco Semeraro. 


Ne parliamo con Andrea Rosa, responsabile del Settore Giovanile meratese.


- Finalmente una bella notizia anche per i giovani ragazzi della squadra Under 19, vero?


"Sì, siamo contenti di poter provare a ripartire dopo tutti questi mesi fermi. Siamo felici per loro che hanno potuto riprendere gli allenamenti nel mese di gennaio e, a breve (il 21 febbraio, n.d.c.), potranno iniziare il loro campionato. Molti giovani in questi mesi di pandemia si sono sentiti abbandonati a loro stessi ed hanno sicuramente bisogno di ritrovare un minimo di 'normalità’”.


- Come è stato gestire il settore giovanile in questi mesi di attività ferma?


"Cercare di gestire il tutto con così tante incognite è stato complicato. I ragazzi e i genitori in questi mesi mi hanno chiesto più volte informazioni sulla ripresa delle attività ed era difficile dare delle risposte concrete perché non si avevano previsioni favorevoli per l'immediato futuro”.


- Come prevedi sarà il campionato che inizierà a breve? Cosa ti aspetti dai ragazzi dell’Under 19?


"Prevedo un campionato sicuramente complicato per via delle tante incognite dopo uno stop così lungo e, anche dal punto di vista logistico e organizzativo, anche per via del protocollo sanitario da adottare. Onestamente dalla competizione non mi aspetto nulla di particolare, vorrei finalmente vedere i ragazzi scendere in campo per poter giocare e divertirsi. Spero comunque di vedere la squadra crescere partita dopo partita sia nel collettivo che nei singoli”.


- E le altre formazioni minori?


"Al momento Under 17 e Under 21 sono ancora ferme essendo legate a competizioni di carattere regionale. Speriamo a breve di poter riprendere anche con loro almeno negli allenamenti”.


Ufficio Stampa