breaking news

23/04/2022 22:25

San Marino, il Fiorentino blinda il secondo posto, Domagnano ai play-off. Tre Fiori sempre più primo

Il Domagnano ritrova il successo, il San Giovanni cade. La combinazione di questi due eventi ha come conseguenza l’aritmetica certezza, per la squadra giallorossa, di prendere parte ai play-off di campionato. E di farlo certamente come terza classificata, dato che il Fiorentino, grazie al debordante successo sul Cailungo, ha mantenuto intatto il +12 sui Lupi e, con soli nove punti a disposizione per questi ultimi, potrà d’ora in poi concentrarsi solo sull’attacco alla vetta detenuta dalla Folgore, ieri a riposo e ora a +3 sugli attuali campioni del torneo.

Non c’è stata storia nella sfida che opponeva la squadra di Michelotti al fanalino Cailungo: nonostante i ranghi ridotti, i Rossoblù si impongono in doppia cifra. Il più ispirato è Samuel Toccaceli, autore di quattro delle dieci marcature dei suoi. A fargli compagnia nel tabellino, tre compagni che in comune non hanno solo il nome di battesimo ma anche il fatto di aver chiuso la serata con una doppietta: Andrea Gasperoni, Andrea Ceccoli e Andrea Contato. Il Domagnano, reduce da una sconfitta e un pareggio, liquida invece 3-0 la Libertas. Anche qui ci sono due Andrea a referto: apre i conti Franciosi su rigore e li chiude Zanotti a ripresa inoltrata. Nel mezzo, il punto del raddoppio a firma di Manuel Bollini. Corsa play-off ufficialmente terminata per il San Giovanni, che ha completato suo malgrado la serata negativa delle squadre di Borgo Maggiore: la Juvenes-Dogana si impone 7-0 sui Rossoneri, ritrovando un successo che in campionato mancava dal 14 marzo. Il 7-0 è inaugurato dalla sfortunata autorete di Mularoni, cui fanno seguito i centri di Jacopo Giardi e Federico Costantini prima del riposo. Nella ripresa la forbice si allarga ulteriormente grazie alla doppietta di Giardi e ai gol di Lorenzo Bacciocchi, Andrea Santi Ugolini e Ugo Federico Bagnasco.

 

Nel Gruppo B il Tre Fiori supera 3-0 il Cosmos e fa un altro passo importante verso la garanzia assoluta del primato: ai Gialloblù di Bugli basta ora un solo punto per fiaccare ogni speranza de La Fiorita, a cinque lunghezze di ritardo dalla capolista e in svantaggio negli scontri diretti. La serata di ieri aumenta la spaccatura fra le due metà della classifica: vincono tutte e tre le squadre “a podio”, ad iniziare proprio dalla capolista che infila il quarto successo consecutivo grazie alla doppietta di Paolo Verri e alla rete di Luca Zafferani. Per il Cosmos, penultimo e a -6 dalla terza posizione detenuta dal Pennarossa, la missione si complica terribilmente ma non ancora in maniera definitiva, dato che nei due impegni rimanenti ci sarà proprio lo scontro diretto con i Biancorossi di Chiesanuova. Questi ultimi archiviano velocemente il k.o. con La Fiorita superando in relativa agilità l’ostacolo Faetano. Il fanalino del raggruppamento, orfano tra gli altri di Massimo Moroni ed Omar El Attar, incassa il primo gol di serata dopo neanche 2’. Tiziano Selva poi si ripeterà al 12’, certificando un dominio che, a quel punto della sfida, vedeva avanti il “Penna” per 4-0, effetto anche delle reti di Alessandro Podeschi e Gianpaolo Brighi. Il Faetano si scuote prima del cambio campo con l’acuto di Nicola Raschi, prima che il Pennarossa riporti a quattro le lunghezze di vantaggio grazie a Federico Rinaldi. Il giocatore di origini argentine si ripete nel cuore della ripresa dopo il tentativo di rimonta gialloblù firmato da Giacomo Bacciocchi e Diego Savoretti. Nel finale, la rete di Matteo Giovanardi serve a mettere il sigillo su un successo che aumenta le quotazioni del Pennarossa nella corsa a tre per l’ultima posizione valida per la post season.

In questa bagarre tenta di mantenersi anche la Virtus, che non vince da tre giornate e che ieri è stata superata 7-2 da La Fiorita. Non bastano, in casa neroverde, le reti di Filippo Tamagnini e Matteo Morganti per contenere un’ondata gialloblù che prende corpo già al 5’ con l’1-0 firmato da Mattia Gualandi e che poi crescerà fino al “settebello” finale grazie alla vena ispirata di Giacomo Bernardi, autore di una tripletta, e ai centri singoli di Alex Mattioli, Thomas Pellegrini e Francesco Stolfi. Una vittoria, quella della squadra di Palermino, che la aiuta a credere ancora nell’obiettivo primato, per quanto il Tre Fiori, come si accennava sopra, veda ormai il traguardo estremamente da vicino.


Ufficio Stampa FSGC

Foto: FSGC