breaking news

26/10/2021 15:05

San Marino, il Fiorentino cala il poker. Il Pennarossa tiene bene il passo nell'altro girone

Il Fiorentino sfrutta appieno il turno di riposo della Folgore, e con un ruolino di quattro vittorie su quattro si issa momentaneamente da solo in vetta al Gruppo A. Lineare il successo sul Cailungo, costruito in gran parte nel primo tempo e perfezionato a ridosso della sirena. Apre Mattioli, seguito da Gasperoni e Toccaceli prima del sigillo firmato Contato. Dietro, successi per Domagnano e San Giovanni, appaiati all’ingresso della zona play-off con sei punti a testa. I Lupi rientravano dal turno di riposo e centrano una vittoria agevole nei confronti del fanalino Libertas, colpito tre volte per tempo: il provvisorio 3-0 dell’intervallo ha le firme di Belloni, Piscaglia e Bollini, mentre a gonfiare il punteggio fino al 6-0 finale, nella ripresa, pensano Cecchini, Chiaruzzi e Colombini.

 

Sei gol anche nel confronto di Acquaviva fra la Juvenes-Dogana e il San Giovanni. Volpinari porta avanti la squadra di Borgo Maggiore, che poi raddoppia al quarto d’ora col solito Casali. Quest’ultimo si incarica anche del tris, una manciata di minuti dopo che l’autorete di Muscioni riporti sotto la Juvenes-Dogana. Pierini scrive il poker rossonero prima del cambio di campo; nella ripresa, la squadra di Zonzini riesce solo ad accorciare con Guidi, ma non ad evitare la terza sconfitta su tre che le costa la permanenza nei bassifondi del girone in compagnia della Libertas, l’altra squadra ancora del tutto a secco di punti.

 

Nel Gruppo B, La Fiorita chiama e il Tre Fiori risponde. I gialloblù di Montegiardino liquidano la Virtus con un 2-0 inaugurato nel primo tempo da Stolfi e completato nel recupero dal portiere Marchetti: una rete, quest’ultima, dal sapore beffardo per chi, come la squadra neroverde, aveva trovato in stagione una marcatura (in coppa contro il Fiorentino) proprio dal piede di uno dei suoi estremi difensori, in quel caso Bizzocchi. La Fiorita mantiene dunque la vetta ma anche la coabitazione col Tre Fiori, in grado di superare l’arcigno ostacolo Cosmos solo nei minuti conclusivi. Sfida vibrante quella di Acquaviva: Rossini firma il vantaggio del Tre Fiori al 13’, mentre il raddoppio arriva in apertura di ripresa dal piede di Crescentini. Pochi minuti dopo, Mauri calcia sulla traversa il rigore del possibile 2-1, ma il Cosmos riesce comunque a dimezzare a metà frazione con Mazza. Il pareggio al 49’, con Nicola Giorgini, ma il Tre Fiori trova nel finale il colpo risolutivo che gli consente di incamerare i tre punti e continuare la corsa in vetta al girone. Match winner, Lorenzo Boschi.

 

Il Pennarossa ne approfitta per tenere il passo della coppia di testa e soprattutto per allungare sulle attuali escluse dalla zona play-off. I ragazzi di Mattia Casadei superano l’esame Faetano nella sfida più ricca di gol della serata. Il 5-3 della banda biancorossa è inaugurato all’alba dell’incontro da Selva. Il Faetano pareggia i conti con El Attar, prima che Rinaldi firmi il nuovo sorpasso del Pennarossa e Giacobbi si incarichi del punto dell’allungo. El Attar trova in coda alla prima frazione il colpo che rimette in corsa la formazione gialloblù, poi colpita altre due volte nella ripresa, in entrambi i casi da Podeschi. In mezzo alla doppietta del numero 10, El Attar trova il terzo centro personale di serata, non sufficiente per evitare al Faetano la seconda sconfitta in campionato e quindi la permanenza al pianterreno del girone. 


PER TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE VEDI QUI


Ufficio Stampa FSGC


foto: FSGC