breaking news

17/12/2021 16:13

San Marino, nella Titano Futsal Cup il big match non ha padroni e la Folgore può scappare via

Tre Fiori e Domagnano pareggiano nel big match della 7° e ultima giornata del girone di andata e di questo sentitamente ringrazia la Folgore, che nonostante qualche difficoltà supera l’ostacolo Libertas e schizza a +5 sulla seconda in classifica, appunto il Tre Fiori. Con il rinvio di San Giovanni-Cailungo a causa di una positività riscontrata nel gruppo squadra rossonero, il già risicato programma di serata si riduce a due soli incontri. A Fiorentino la Libertas, nonostante i ranghi ridottissimi, si conferma squadra arcigna e affatto piegata al timore reverenziale, anche quando davanti le si para un avversario capace di vincere tutte le gare stagionali. Ed in effetti la Folgore al triplice fischio avrà prolungato questo trend, ma senza la facilità più volte messa in mostra nel corso del primo spaccato stagionale. Sono i pezzi da novanta giallorossoneri a riempire il tabellino sul lato di Falciano: Massimiliano Bernardi apre le marcature di serata poco prima del quarto d’ora e l’1-0 sarà anche il risultato del cambio campo. Mirko Giardi pareggia i conti in avvio di ripresa, ma la Libertas deve ancora una volta fare i conti con la vena di Bernardi, che si incarica del raddoppio al minuto 42’. A quel punto interviene Busignani a scavare un piccolo argine di sicurezza, colmato per metà dal Davide Rossi quando ancora manca un quarto d’ora circa al termine della sfida. Lasso nel corso del quale la Libertas avvicina un clamoroso pareggio, cancellato dai legni della porta di Protti.


A Dogana, Domagnano e Tre Fiori si dividono le due frazioni di gioco ed alla fine anche un punto per uno, certo più gradito alla squadra di Bugli che, pur perdendo contatto dalla vetta, mantiene un margine di sicurezza sulla zona delle escluse delimitata proprio dagli avversari di serata, i quali chiudono il 2021 entro la zona play-off ma anche nel bel mezzo della mischia per il terzo posto, con tre squadre racchiuse in tre punti ed il San Giovanni potenzialmente in grado di subentrare di vittoria sul Cailungo nel recupero della gara rinviata ieri. Come detto, il big match si divide esattamente in due metà: la prima e appannaggio del Tre Fiori, che sblocca subito l’incontro con Verri e poi costruisce altre opportunità, senza tuttavia trovare il modo di allargare la forbice. Occasione che diventa ideale per la reazione del Domagnano, totalmente trasformato al rientro in campo e che costringe gli avversari ad esaurire tutti i bonus entro la prima metà della frazione. Corre appena il 46’ quando Franciosi si presenta sul dischetto del tiro libero, e da lì disegna un mancino potente e preciso che batte Lonfernini. Nonostante la pressione alta e costante che consente ai Lupi di avvicinare a più riprese la porta di Lonfernini, e le importanti occasioni di Boschi e Cevoli, la gara non avrà altri scossoni.  


Ufficio Stampa FSGC


Foto: FSGC