breaking news
  • 01/07/2022 08:05 #A2, Aquile Molfetta: ufficializzato il nuovo allenatore, è Giampiero Recchia

20/05/2022 13:54

San Marino, prima eliminazione ai playoff: Virtus esclusa, La Fiorita avanti ai calci di rigore

La seconda giornata dei play-off porta con sé la prima eliminazione. La Virtus, sconfitta al debutto dal Fiorentino, cade anche contro il Domagnano e si congeda così dalla stagione 2021-22, che resterà comunque nella storia della formazione di Acquaviva, mai giunta prima alla post season di campionato. Il Domagnano, reduce a sua volta dalla sconfitta ai rigori con La Fiorita, trova il vantaggio a metà della prima frazione con Alessio Faetanini. I Lupi non riescono a chiuderla e così il verdetto rimane apertissimo fino ai minuti di recupero, quando Alberto Menghi mette il sigillo definitivo su un risultato che condanna i Neroverdi all’eliminazione e proietta i Giallorossi al prossimo step del torneo, che nel loro caso specifico significherà sfidare, lunedì prossimo, il Fiorentino. Questo perché i campioni in carica, nel primo match di serata, vengono sconfitti da La Fiorita, ancora una volta trionfante dopo la lotteria dei rigori. La sfida è completamente senza reti fino al termine dei minuti supplementari.


Dal dischetto Stolfi debutta con successo mentre Maiani no. Poi è Bernardi a sbagliare; Pasqualini invece gonfia la rete e riporta il confronto in una situazione di parità. Zanfino fa tornare avanti La Fiorita, che resiste al rigore di Moretti. Altro pareggio dopo il quarto giro di tiri, con Giuccioli che non si dimostra preciso mentre l’ex Toccaceli sì. Un altro ex, Mattioli, fallisce il punto del nuovo vantaggio Fiorita, imitato immediatamente dopo da Gabrieli. Si va dunque ad oltranza. Bollini non fallisce la sua opportunità, Righi invece sbatte sul palo. Altra festa Fiorita, dunque, dopo una partita lunghissima e una successione di rigori dove Marchetti si rivela l’arma in più, esattamente come contro il Domagnano: i ragazzi di Palermino restano imbattuti e ora danno appuntamento alla Folgore, loro avversaria nella semifinale di lunedì prossimo.


La squadra di Spada, fresca vincitrice della Titano Futsal Cup, ritrovava a distanza di sei giorni proprio l’avversaria di quella finale. Il Tre Fiori, però, stavolta regge molto meno bene l’urto giallorossonero: la formazione di Bugli va sotto dopo 12’ con Massimiliano Bernardi, poi sprofonda fino allo 0-4 dopo le marcature di Thomas Felici, Matteo Chezzi e Danilo Busignani. A questo punto arriverà un tentativo di risalita che, per l’appunto, rimarrà solo un tentativo: le reti di Luca Zafferani e Lorenzo Boschi serviranno ad attenuare la sconfitta ma non ad evitare di perdere il primo ed unico bonus disponibile ai play-off. Ora neanche il Tre Fiori, come il Fiorentino e il Domagnano, potrà più permettersi di perdere. La capolista del Gruppo B non sarà in campo lunedì ma il venerdì successivo per affrontare la vincente del confronto fra Domagnano e Fiorentino. 







Ufficio Stampa FSGC