breaking news

18/05/2021 12:50

Sandro Abate, il rinnovamento inizia dalla panchina. Fantecele stella polare del nuovo roster irpino

Con la fine dell’avventura nei playoff, anche nella Sandro Abate arriva il momento di tirare le somme e di vedere quali saranno i nodi che arriveranno al pettine soprattutto in fatto di argomenti tecnici. Prima di tutto quello della panchina, con l’avvicendamento tra Marcelo Batista e Gianfranco Angelini che sembra ormai imminente dopo le tante voci che sono rimbalzate sulla nuova destinazione dell’ex trainer del Lido di Ostia sin dopo l’annuncio del suo addio al sodalizio romano.


Intanto qualcosa inizia a serpeggiare ai margini dell’ambiente irpino, anche se al momento prevalgono le voci al capitolo delle partenze. Quelle che giungono da radiomercato danno per più che probabili gli addii di Manoel Crema e Antonio Bagatini. L’attaccante sarebbe stato corteggiato con grande insistenza dal Napoli e per molti il trasferimento in maglia azzurra sarebbe certo; il centrale, invece, potrebbe essere uno degli obiettivi dell’Olimpus che vorrebbe approcciare alla massima serie con una squadra non solo di valore ma anche composta da nomi importanti. Tanto che sono iniziate a circolare con insistenza anche le voci che porterebbero in direzione della Capitale, sponda Roma Nord, l’altro centrale croato Ante Danicic e quel Douglas Nicolodi che nelle recenti qualificazioni europee ha ricevuto anche il favorevole riscontro azzurro da parte di Max Bellarte.


Per non mettere in secondo piano la questione portieri. Al momento la certezza è Thiago Perez, ma è trasparita la volontà di concentrare le attenzioni nella ricerca di un giocatore di ruolo italiano di una certa affidabilità: un paio di contatti non avrebbero dato esito positivo, ma il parco degli estremi difensori nostrani è sufficientemente ricco di soluzioni.


LE CONFERME - Ovviamente dalla società ancora non è venuta fuori alcuna nota formale in merito alle conferme dei vari Ercolessi, Jonas, Dalcin e Kakà, ma tutto lascia credere che la nuova Sandro Abate verrà costruita attorno a quell’Andrè Fantecele che ha dimostrato di essere un giocatore di valore assoluto, con la chiamata di Bellarte in azzurro che ha pienamente riconosciuto la sua crescita esponenziale. Fantecele astro di una Sandro Abate che dovrà essere in grado di rinnovare le aspettative del sodalizio avellinese e, soprattutto, migliorare il piazzamento raggiunto negli ottavi di finale di questi playoff.