breaking news

13/02/2022 10:53

Serie C Trentino. L'Alta Giudicarie alza al cielo la Coppa Italia regionale: Nomi sconfitto per 7-1

GARDOLO – L'Alta Giudicarie continua la sua striscia di vittorie nella stagione anche in finale della fase regionale di Coppa Italia, superando il Nomi per 7-1, risultato largo che si è espanso nella seconda frazione di gioco dopo un primo tempo decisamente equilibrato. Giudicariesi prive della bomber Brunello, mentre il team lagarino deve fare a meno di Sordo. Il Nomi passa subito in vantaggio quando Corradi serve inavvertitamente Zanelli che trova l'autostrada davanti e batte Franceschetti. Poco dopo Pellizzari ha la palla del pari, ma in uscita sventa Cattoi. Frieri è chiusa in uscita dal portiere dell'Alta Giudicarie, mentre Quintero dal limite impegna l'estremo avversario. Il Nomi tiene più palla, ma in contropiede la formazione di Montagni sa rendersi pericolosa e trova il pari con Quintero su assist di Rigatti pronta a recuperare una corta respinta difensiva del Nomi. Dopo un'occasione per Zanelli, arriva il sesto fallo del Nomi che porta ai dieci metri Zambotti: botta sotto l'incrocio ed Alta Giudicarie che allunga. Il ribaltamento del risultato fa vacillare il Nomi che prima del riposo rischia ancora.

In avvio di ripresa arriva subito il tris giudicariese con Pellizzari al termine di un contropiede orchestrato con Quintero. La formazione di Gasperini prova a scuotersi ma Frieri e Zanelli non riescono in diverse occasioni a trovare la seconda rete. È invece ancora Pellizzari a segnare per le grigiorosse su assist di Ghezzi da una punizione laterale. La partita ormai va sul binario giudicariese con Quintero che salta anche il portiere, ma non trova la coordinazione per infilare la porta sguarnita. Al 12' dopo una traversa di Gijevska e un palo di Rigatti è quest'ultima a trovare la cinquina sul terzo tentativo. Prima della sirena l'Alta Giudicarie cala il settebello con Pellizzari che firma la tripletta personale e con Corradi che conclude un contropiede con un tiro che colpisce la traversa interna e poi entra aldilà della linea fatidica.
Capitan Ghezzi alza la coppa al cielo coronando una gara sontuosa assieme al portiere Franceschetti che si è sempre fatta trovare pronta sulle conclusioni avversarie. Ed ora per il team giudicariese c'è la fase nazionale che l'aspetta.

Tabellino

ALTA GIUDICARIE – NOMI 7-1

RETI: 1'05" pt Zanelli (N), 7'25" pt Quintero (AG), 15'37" pt Zambotti (AG), 26" st, 5'09" st e 12'41" st Pellizzari (AG), 11'26" st Rigatti (AG), 17'13" st Corradi (AG).
ALTA GIUDICARIE: Franceschini, Rigatti, Nicolini, Gijevska, Zambotti, Ghezzi, Pellizzari, Bugna, Massetti, Corradi, Chistè, Quintero. All. Montagni.
NOMI: Cattoi, Vianini, Muraglia, Leao Vinagre, Frieri, Maffei, Betta, Zanelli, Assuncao, Lorenzini, Dalrì, Mosfaqa. All. Gasperini.
ARBITRI: Prosperi (Arco/Riva) e Chino (Rovereto). CRONO: Migotto (Trento).
NOTE: espulso a 15'37" pt dirigente Cattoi M. (N) per proteste; ammonite Pellizzari, Corradi (AG), Assuncao (N). Falli AG: pt 5; st 5.  N: pt 7, st 3. Tiri Liberi Ag 1/2.
Presenti alla premiazione presidente CPA Trento Grassi, Responsabile C5 CPA Trento Rinaldi e Consigliere CPA Trento Bertelli.