breaking news

15/05/2021 20:08

Si ferma quasi sulla sirena la corsa dell'OR Reggio ai play-off: alla fine fa festa la Pro Patria

Niente da fare per l’OR Reggio Emilia nel secondo turno dei playoff di Serie B. Dopo aver condotto 3-2 nel corso della ripresa, la formazione cittadina cade a pochi secondi dalla fine e deve salutare la competizione.

 

Grossi schiera in quintetto Vezzani, Aieta, Mazzariol, Ferrari e Ruggiero, mentre capitan Edinho – recuperato in extremis ma certamente non al meglio – comincia dalla panchina. I primi pericoli li porta Salerno, ma Vezzani risponde presente; il numero 22 ospite, tuttavia, non può nulla al 5’, quando il tiro di El Madi lo prende in controtempo e si insacca a fil di palo. Nemmeno il tempo di mettere la palla al centro che l’OR pareggia: bel filtrante di Ferrari per Ruggiero, che si presenta solo davanti a Vittori e rimette le cose a posto. Serve ancora Vezzani, nel proseguo, per fermare le iniziative modenesi, sempre ad opera del redivivo Salerno: pregevole, in particolare, la respinta di piede su conclusione angolata dell’ex giocatore di Bagnolo e F.lli Bari. La Pro Patria San Felice passa in vantaggio a poco più di 2’ dall’intervallo: ripartenza bruciante che mette in condizione Vignoli di appoggiare per Valtin Halitjaha, appostato sul secondo palo e pronto a colpire.

 

La ripresa si apre con un tiro di Aieta, su cui Vettori interviene di piedi; l’OR è viva e impatta con Mazzariol, che da posizione leggermente defilata sulla sinistra mette alle spalle di Vittori il gol del 2-2, riaprendo i giochi qualificazione. A metà tempo, dopo un tiro di poco a lato di Ruggiero, l’inerzia può cambiare: Vignoli, per distacco il migliore in campo, colpisce Aieta e riceve il secondo giallo, dovendo lasciare il campo. Alla prima occasione in superiorità numerica Ruggiero trova Aieta sul secondo palo, ma Vittori salva miracolosamente; l’azione seguente vede i due invertirsi i ruoli, col tiro a botta sicura del “Killer” che trova il palo. Il vantaggio è nell’aria e, di lì a poco, arriva: Edinho apre per Mazzariol, il 29 incrocia di collo pieno e Vittori stavolta non può nulla. A 4’ dalla fine i modenesi si giocano la carta del portiere di movimento, inserendo Drago e la mossa sortisce i suoi frutti: Valtin Halitjaha, ancora una volta, firma il gol dell’ex. Proprio sul gong due occasioni colossali per l’OR, ma Mazzariol ed Edinho non concretizzano: i supplementari sembrano ad un passo, ma un’azione in solitaria di Drago si conclude con un diagonale beffardo che spegne i sogni del team cittadino. 



Ufficio Stampa OR Reggio