breaking news
  • 14/05/2022 22:38 #PlayoffSerieB, Orange avanti: Sardinia sconfitto 9-0
  • 14/05/2022 11:05 Serie C1 Friuli: clamoroso, Manzano-Tarcento non disputata per... assenza degli arbitri!
  • 14/05/2022 11:04 Under 19, playoff: il Cornedo batte per 4-3 l'Arzignano e si qualifica per gli ottavi

18/09/2021 11:14

Sky Arena, Morlino insiste. Il progetto opportunità di crescita mediatica ed economica per i club

Paolo Morlino non ha proprio digerito gli sviluppi della questione della Sky Arena ed appare sempre più deciso a tutelare la posizione (e ovviamente gli interessi) del Petrarca Padova in una storia che che regala aspetti molto positivi per la visibilità e la promozione del futsal a livello mediatico, ma che nasconde dei retroscena sui quali, a quanto pare, l’unico soggetto deciso a volere chiarezza è proprio il massimo dirigente padovano. Che ha sollevato la questione già l’indomani del 10 settembre, quando si è visto recapitare dalla Divisione Calcio a 5 una pec in cui l’istituzione capitolina chiedeva alle società di Serie A la liberatoria per l’adesione al progetto della Sky Arena, davanti al quale il numero uno del Petrarca ha evidenziato la sua opposizione motivandone le ragioni.


A due giorni di distanza dalla riunione in webinar dei presidenti della Serie A, in concerto con i rappresentanti della Divisione Calcio a 5 proprio per la definizione delle problematiche inerenti il progetto (parte delle quali, quelle legate ai temi delle responsabilità sportive e civili sullo svolgimento degli eventi, sarebbe stata superata con la dovuta presa di posizione federale), giunge notizia che Morlino abbia inoltrato una ulteriore nota ufficiale a piazzale Flaminio, in cui rivolgerebbe l’ennesima richiesta di rivedere i meccanismi di assegnazione degli spazi espositivi pubblicitari per gli sponsor delle società ospitanti i quali, in base a quanto determinato nella ripartizione, verrebbero sostanzialmente minimizzati. Al contrario di quanto sostiene Morlino, che crede fortemente sull’aspetto della visibilità promozionale quale elemento di sostenimento primario (tra l’altro sancito contrattualmente) dei club, in primis proprio del Petrarca, che investe pesantemente sul marketing per assicurare le coperture della spesa gravante sulla massima categoria del futsal.


Una iniziativa che giunge a sole quarantott’ore dal termine indicato dalla Divisione Calcio a 5 per il rilascio della liberatoria (incondizionata) e che sta a testimoniare la volontà di Morlino di voler puntare sull’evento mediatico, in questo caso il progetto Sky Arena, non solo per incrementare la visibilità del futsal sui canali di comunicazione più gettonati dal pubblico, ma anche per far si che ogni singola società (e non solo, dunque, il Petrarca) tragga economicamente beneficio dal progetto. Che, sia ben chiaro, la Divisione Calcio a 5 ha messo in piedi con la volontà di trasformare una Serie A di futsal “televisivamente soft” in una Serie A con un potenziale di vendita commerciale importante e “cassa” per il finanziamento della disciplina.


Ci sono però degli aspetti che vanno curati in stretta sinergia con i club, che restano sempre i primi attori di un progetto disegnato per loro e che a loro, per primi, deve portare il giusto ricavo, in termini tanto di popolarità quanto (soprattutto) economici.