breaking news
  • 14/05/2022 22:38 #PlayoffSerieB, Orange avanti: Sardinia sconfitto 9-0
  • 14/05/2022 11:05 Serie C1 Friuli: clamoroso, Manzano-Tarcento non disputata per... assenza degli arbitri!
  • 14/05/2022 11:04 Under 19, playoff: il Cornedo batte per 4-3 l'Arzignano e si qualifica per gli ottavi

05/01/2022 15:26

Syn-Bios senza Fetic durante la sosta per gli Europei. Morlino gongola: ''Il primato ci gratifica''

Il campionato di Serie A di calcio a 5 è andato in letargo. La lunga pausa a gennaio era già in programma per i concomitanti Campionati Europei organizzati in Olanda dalla UEFA, e cade proprio giusta giusta anche in relazione alla questione del Covid.


Ma il turno di sabato 8 gennaio è saltato per la necessità della contemporaneità dell'ultima giornata di andata, utile a determinare la griglia per la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia. Il sovraffolamento di date tra la Supercoppa di Italservice Pesaro-Feldi Eboli e la necessità di mettere a disposizione delle varie Nazionali i giocatori ha fatto il resto.


Le gare riprenderanno, quindi, con il 13 febbraio, quando, per l'ultima di andata (l'intero turno scivola dall'8 gennaio a metà febbraio), il Syn-Bios Petrarca, campione d’inverno, giocherà a Napoli con la formazione allenata da Basile.


Intanto per gli Europei è confermata la convocazione di Alen Fetic con la Nazionale della Slovenia, che sarà proprio tra gli avversari dell'Italia. Tra le fila della Nazionale Italiana - il ct Bellarte non ha ancora diramato le convocazioni - non ci dovrebbero essere invece giocatori del Syn-Bios Petrarca.


"La lunga pausa ci consentirà di lavorare con calma - ha affermato il presidente Morlino. - Saremo vigili anche sul mercato, se ci sarà l'opportunità di allungare il roster ci faremo trovare pronti. In questa fase sarà possibile prendere unicamente giocatori provenienti dall'estero".


- Un girone di andata scandito dai record e che si è concluso con un Syn-Bios capace di arrivare laddove mai era riuscito nella sua lunga storia sportiva.


"Siamo contenti per il titolo di campione d’inverno - prosegue Morlino. - E' un riconoscimento platonico, ma è una gratificazione importante per squadra e società, dopo un girone di andata di altissimo livello, in cui siamo stati a punteggio pieno sino ai primi di dicembre".