Tiemme Grangiorgione, la risalita passa per la sfida all'Isola 5. Gjata: "C'è spirito di rivalsa"

La Tiemme Grangiorgione, nel suo costante tentativo di risalire la china, dopo aver perso la scorsa settimana nella trasferta di Mestre con il Bissuola, domani dovrà questa volta affrontare tra le mura amiche l'Isola 5, in una gara che richiama le "antiche battaglie" andate in scena tra le due squadre ai tempi della Serie C1 veneta. A introdurci la sfida in casa Tiemme è dunque l'estroso Flamingo Gjata.

- Flamingo, arrivate al match contro l'Isola durante un periodo non propriamente positivo. In questo momento quali sentimenti prevalgono nello spogliatoio? 

"L’unico sentimento che c’è in questo momento è uno spirito di rivalsa, con la voglia di prendere per mano il nostro campionato e cercare di fare il meglio possibile. C’è un po’ di amarezza perché la fortuna non è proprio dalla nostra parte per via degli infortuni però questa sicuramente non è una scusante".

- Che Isola vi aspettate di trovarvi davanti? 

"Ci aspettiamo di affrontare un'Isola 5 di esperienza e qualità: sarà una bella partita".

- Pensi che con il mercato di riparazione e la sosta natalizia la Tiemme possa rimettere la stagione su binari più favorevoli?

"Sicuramente la sosta ci farà bene per quanto riguarda acciacchi, permettendoci di ricaricare le batterie. Per quanto riguarda il mercato di riparazione, se la società riterrà opportuno intervenirvi ancora, allora sarà giusto; altrimenti siamo apposto così".

l.m.