Un pivot che viene dall'Argentina per risollevare le sorti dell'Ichnos: a Sassari arriva Bogoslafsca

Il momento non è assolutamente dei migliori per la Ichnos Sassari, che dopo il ko interno rimediato per mano della Villacidrese, passata sabato pomeriggio al PalaSantoru col punteggio di 3-1, rischia seriamente di restare fuori dalla corsa per le prime posizioni. Una situazione che ha spiazzato il presidente Matteo Depperu, che aveva lavorato assiduamente nel corso dell’estate per allestire una rosa in grado di poter competere per le altissime quote del massimo campionato regionale: invece, da una parte le assenze che hanno reso difficile il compito di mister Eurico De Souza, dall’altra una consistente dose di malasorte, hanno inciso chiaramente su un rendimento decisamente altalenante, con la conseguenza che il ko interno con la Villacidrese, posizionatasi al secondo posto della graduatoria, ha ulteriormente allargato il gap con le prime della classe.


Depperu è corso ai ripari, optando per il consolidamento della rosa aprendo le porte di casa Ichnos a un pivot italo-argentino di 23 anni. Si tratta di Emiliano Bogoslafsca, attaccante mancino che patron Depperu seguiva già da un po’ di tempo. In Argentina ha giocato nei campionati di futsal paralleli a quelli ufficiali: di fatto il suo tesseramento è stato possibile effettuarlo con tempistiche veloci tanto che il giocatore sarà regolarmente a disposizione sabato nella sfida con l’Happy Fitness decisiva per la qualificazione alla fase finale della Coppa Italia regionale.


Per lui ci sarà la maglia numero 17: alla faccia della scaramanzia…


GUARDA QUI IL VIDEO DI PRESENTAZIONE