Vicinalis, occhio alla fame del Giorgione. Otero: ''Mettiamoci al riparo nel minor tempo possibile''

Leggere quello 0-1 alla fine del primo tempo con il Maniago ha indubbiamente sollevato un po’ di perplessità. Ma d’altronde, in una partita di calcio (e naturalmente di futsal) ha sempre ragione chi segna e nel caso del Vicinalis non è bastato produrre tanto nei primi venti minuti per tornare negli spogliatoi con il punteggio dalla propria parte. Cosa è successo nel primo tempo contro i friulani e cosa è servito per cambiare passo nella ripresa? Lo spiega Alexis Otero.


“La partita di sabato è stata molto strana perché noi attaccavamo e loro, in ripartenza, hanno segnato. La verità è che abbiamo sbagliato tanto e così siamo andati sotto all’intervallo, dopo di che, nella ripresa, siamo stati più tranquilli e cinici e ci siamo portati i tre punti a casa con un 5-1 che da a tutti maggior fiducia per la partita di stasera”.


Anche per il Vicinalis, dunque, si annuncia un altro impegno infrasettimanale in questo tremendo mese di febbraio: alle 20,30, a Vazzola, si presenterà un Giorgione che sta comunque offrendo buone prestazioni e sta cercando di emergere dalle zone rischiose. 


- Alexis, come vedi il recupero e, in proiezione, cosa ti aspetti dal Vicinalis per il finale di stagione?


“Penso che quella di stasera sarà una partita quasi da finale, servono i punti tanto a loro quanto a noi. Siamo due belle squadre, andremo in cerca del risultato pieno. Personalmente mi aspetto un finale di stagione più tranquillo, senza dover guardare indietro, piuttosto puntando a migliorare il nostro piazzamento. Stiamo parlando sempre di una squadra che si è formata quest’anno, e io sono contento che possiamo raggiungere l’obiettivo nel minor tempo possibile”.


Non avrà la squadra al completo mister Peruzzetto, che contro il Giorgione dovrà fare a meno dell’infortunato Secchieri e di Vendrame, mentre ci sarà regolarmente Mabchor.







Foto: Marco Priarollo