Vicinalis, stasera il recupero contro la Canottieri Belluno. Mabchor carica: ''Ci sarà da lottare''

Stasera alle 20.45, il Miti Vicinalis è chiamato a una insidiosa trasferta a Belluno, dove si terrà il recupero della 13ª giornata di Serie B contro la Canottieri. L'ambiente vazzolese è in fiducia dopo la prima vittoria stagionale contro l'Udine City. La conquista dei tre punti sarà fondamentale per i biancorossi perché il Futsal Giorgione, con una partita in più, è distante solo un punto, appena fuori dalla zona retrocessione. Per avvicinarci a questa importante gara ci affidiamo alle parole dell'estremo difensore trevigiano Ahmed Mabchor. 

- Arrivate dalla prima vittoria in campionato con l'Udine. Adesso c'è la Canottieri: che gara ti aspetti a Belluno? 

"Contro la Canottieri è sempre stata una lotta. Sono sicuro che lo sarà anche stasera. Sono anche sicuro che tutti i miei compagni  faranno del loro meglio per portare a casa i tre punti. Però noi partiamo leggermente svantaggiati: tre componenti della nostra rosa principale sono fermi per squalifica e anche il piazzamento in classifica del Belluno può aiutare mentalmente il nostro avversario. La palla però è rotonda per tutti: che vinca il migliore". 

- Abbiamo notato una certa crescita sul piano dell'intensità durante i quaranta minuti, così come su quella della capacità realizzativa, soprattutto dopp la gara di Udine. Su cos'altro deve migliorare il Miti a tuo parere? 

"Pian piano stiamo trovando i giusti equilibri. A Udine abbiamo sempre creato tanto sin dall'inizio, ma ci è mancata la finalizzazione sotto porta. Credo che ci sia sempre da migliorare su tutto, però adesso penso che ci sia ancora da lavorare proprio sulla concretizzazione delle occasioni".




l.m.