#futsalmercato, il Lido di Ostia corre ai ripari: se perde Motta pronto il super-colpo Maxi Navarro

La voce arrivata dalla Spagna che vorrebbe lo Jimbee Cartagena pronto a mettere le mani su Gabriel Motta ha indubbiamente squarciato la tranquillità agostana in casa del Lido di Ostia. All’improvviso un’altra situazione difficile da gestire, con la Liga in mezzo (e scusate se è poco): e come era accaduto nel caso dell’Osasuna Magna, capace di piazzare un blitz micidiale per assicurarsi Raul Rocha, anche nel caso del Cartagena c’è il concreto rischio che le sirene della Primera Division finiscano per spingere l’azzurro, dopo tre stagioni sul litorale romano, a trasferirsi sulle coste murciane.


Ponendosi nella peggiore delle ipotesi, dunque… cosa fare per arginare il problema? I responsabili tecnici del Lido si sono immediatamente attivati su tutti i fronti possibili per individuare almeno un giocatore capace di poter compensare la possibile (e oltremodo pesante) defezione di Motta. Battute tutte le piste, nazionali, europee ma anche internazionali e il risultato avrebbe dato esito positivo, con i presidenti Gastaldi e Mastrorosato che avrebbero dato il loro ok per definire il passaggio in maglia lidense di uno dei giocatori più quotati del massimo campionato dell’Uruguay. 


Da quella che è stata la culla universale del futsal potrebbe (molto) presto sbarcare in Italia Maximiliano Navarro, cierre classe 1991, una delle colonne storiche del Peñarol di Montevideo, vincitore dell’ultimo scudetto uruguaiano assegnato solamente una decina di giorni fa nella finale vinta dagli “aurinegros” contro il Rio Branco, in cui proprio Navarro è stato uno dei giocatori decisivi. Navarro è anche uno dei punti di forza della Nazionale dell’Uruguay, che però non vedremo all’opera il prossimo mese nei Mondiali in Lituania: Maxi potrebbe comunque arrivare a breve in Europa e firmare il contratto che lo legherà al Lido di Ostia, cercando di colmare (sempre, ovviamente, se la trattativa con lo Jimbee si definirà) il vuoto che potrebbe lasciare Motta. 


Ma in un campionato in cui bisognerà tirar fuori i denti perché mai come quest’anno la lotta per la salvezza si annuncia infuocata e apertissima, Navarro potrà aggiungere ai valori del Lido quella “garra charrua” alla quale la squadra di Grassi dovrà fare sistematicamente ricorso per vincere il “suo scudetto” per la terza stagione di fila.


Galleria