Di Ponto, il muro del Lido di Ostia: "Bravi a concretizzare le occasioni avute"

Non solo la doppietta di un Cutrupi fresco di rinnovo: tra i grandi protagonisti dell’exploit del Lido di Ostia al PalaSele di Eboli c’è anche il nome (e le mani) di Edoardo Di Ponto. Oramai il portiere è diventato una certezza, e sta confermando le ottime cose già fatte vedere durante la scorsa stagione.

Intanto la squadra si gode tre punti pesantissimi.

”Partita complicata per noi - racconta - l’abbiamo impostata diversamente rispetto al solito, con meno pressione. Siamo stati bravi a tenere duro e poi a concretizzare quanto creato, aspetto che in altre circostanze è mancato. Credo che la chiave sia stata proprio questa”.

Come detto però i meriti dell’estremo difensore sono evidenti di fronte agli assalti della squadra di Riquer.

”Quella ottenuta al PalaSele non è una vittoria che cambia la stagione, è sicuramente importante, ma il nostro obiettivo rimane lo stesso. Vogliamo salvarci, cercando di fare più punti possibili. Per quanto mi riguarda cerco di fare il massimo ogni partita, qualche volta le prestazioni sono migliori di altre. Quando funziona la squadra funziona meglio anche il singolo, ma al di là di questo l’importante è il risultato”. 

Neanche il tempo di riprendere fiato che domani arriva un’altra sfida complicata contro il Real San Giuseppe al PalaDiFiore.

”Sarà difficile, loro hanno a disposizione tanti giocatori di qualità, parliamo di una squadra costruita per il vertice. Sono reduci da una sconfitta, arriveranno ancora più motivati. Noi giochiamo in casa e veniamo da un risultato positivo, e questo ci deve dare carica. Proveremo a metterli in difficoltà sfruttando il fattore campo”.