Il Lido di Ostia completa solo una delle due rimonte e la vittoria non arriva: il Napoli passa 5-4

La prima vittoria in campionato è ancora rimandata per il Lido di Ostia, che gioca un'ottima partita a Napoli ma si arrende sul punteggio di 5-4 in favore dei partenopei. Una partita che regala tanti gol e diverse emozioni, nella quale i lidensi prima rimontano dal 3-0 al 3-3 e poi vedono nuovamente scappare il Napoli, che alla fine si impone 5-4. Tanto rammarico per i ragazzi di Grassi, che non riescono a strappare almeno un punto dopo una prova ancora di carattere, ma macchiata forse da un passaggio a vuoto nel primo tempo nel quale il Napoli non ha perdonato. 

LA PARTITA - L'inizio è equilibrato ma si gioca su buon ritmo, il Lido di Ostia costruisce la prima occasione in avvio dopo una scivolata di Perugino, ma il Napoli si fa vedere dalla parte opposta con Fortino e il rientrante Turmena che impegnano Di Ponto. I padroni di casa provano ad imprimere il loro ritmo, ma il Lido è ordinato e pungente. Tra il settimo e l'ottavo minuto però la squadra di Grassi ha un brutto passaggio a vuoto e il Napoli non perdona. Appena superato il 7' Turmena sblocca la partita e nel giro di soli sette secondi arriva anche il raddoppio di Fernandinho: dopo 7'21" è 2-0 Napoli. Il Lido di Ostia sbanda un attimo e subisce anche il terzo gol a metà dell'ottavo minuto di gioco ancora con Fernandinho che chiude una bella azione e deposita alle spalle di Di Ponto. Il Lido di Ostia però ha mille vite e non si arrende. Passo dopo passo i lidensi ricominciano a giocare e accorciano le distanze al 13' con Esposito, che fa 3-1. Prima dell'intervallo, al 16', c'è tempo anche per il gol di Leandro, che manda le squadre al riposo sul 3-2. 

La ripresa vede il Lido provare a rimettersi definitivamente in partita. Il Napoli paga anche un pizzico di sfortuna e colpisce un paio di legni, e nel momento in cui sembra più vicino il poker dei padroni di casa, arriva invece il 3-3 firmato da un gol di Cutrupi, che impatta e rimette tutto in discussione al 9'. Il Napoli colpisce ancora un legno, la partita si fa sempre più intensa e volano un paio di cartellini gialli. A metà della ripresa, al 10', ci pensa Arillo, appena rientrato dalla Nazionale, a permettere al Napoli di rimettere il naso davanti siglando il 4-3. Il Lido di Ostia non si abbatte, torna a giocare e crea qualche grattacapo a Ganho, ma Fortino al 13' scrive un nuovo doppio vantaggio stampando il 5-3 sul tabellone del PalaCercola. Passano un paio di minuti e Grassi rompe gli indugi e si gioca la carta del portiere di movimento. Il Lido interpreta bene questa fase di gioco, crea un paio di occasioni e alla fine Poletto, servito molto bene sul secondo palo, insacca al 19' il gol che riaccende la speranza. Quasi allo scadere i lidensi costruiscono un'altra clamorosa occasione con Cutrupi ma il gol del pareggio non arriva: vince il Napoli 5-4. 


NAPOLI FUTSAL-TODIS LIDO DI OSTIA 5-4 (pt 3-2)

NAPOLI FUTSAL: Ganho, F. Perugino, Arillo, Alex, Fortino, Pagliaro, Bruno Coelho, Hozjan, De Simone, Amirante, Turmena, Fernandinho, Molitierno, Capiretti. All. Basile

TODIS LIDO DI OSTIA: Di Ponto, D. Gattarelli, Cutrupi, Leandro, Poletto, Esposito, Mentasti, Sanchez, Regini, Barra, Navarro, Colasanti, A. Gattarelli. All. Grassi

ARBITRI: Saverio Carone (Bari), Fabio Pozzobon (Treviso), crono: Antonio Marino (Agropoli)

MARCATORI: pt 7'14'' Turmena (N), 7'21'' Fernandinho (N), 8'30'' Fernandinho (N), 12'26'' Esposito (L), 15'41'' Leandro (L), st 8'47'' Cutrupi (L), 10'13'' Arillo (N), 12'27'' Fortino (N), 18'18'' Poletto (L)

NOTE: ammoniti Leandro (L), Fernandinho (N), Hozjan (N)