La Meta Catania torna con un buon punto da Pescara: in gol Quintairos, determinanti Josiko e Dovara

Un punto che continua a muovere la classifica, un punto che esalta ancora una volta il gruppo e un punto preso da grande squadra nonostante le numerose difficoltà. Pareggio pesante per la Meta Catania Bricocity che nonostante assenze di spessore come Rossetti e infortuni come quello di capitan Musumeci. Partenza intensa e senza fronzoli per i rossazzurri. Pressing alto e grande applicazione per gli uomini di Samperi che alla prima vera occasione, minuto quinto, bucavano la porta avversaria con il tocco sotto di Quintairos che tornava al gol dopo un lungo digiuno.

Meta Catania Bricocity però che abbassava la guardia dopo il gol e concedeva metri e possesso palla ai padroni di casa del Pescara. Timida la formazione rossazzurra con errori per poco letali come l'appoggio sbagliato di Messina o la disattenzione di Dovara che ringraziava Paulinho. Tegola poi con Carmelo Musumeci che si accomodava in panca per piccolo fastidio muscolare. Falli che pesavano con il fallo, il quinto della gara, di Suton a quattro minuti dalla fine della prima frazione come ennesimo tarlo. Non riusciva a venire fuori la formazione etnea e Paulinho, ancora lui, impegnava due volte Dovara che con il piedone evitava il possibile pareggio.

Nella ripresa ritmi blandi, ma con la Meta Catania Bricocity che provava a contenere senza rischiare nulla e dove il Pescara provava, Dovara era sempre presente tra i pali. Samperi doveva mettere pezze al suo roster ristretto e incerottato dall'infortunio di Carmelo Musumeci e dall'assenza del pivot Rossetti con Kuraja arrivato da troppo poco tempo e con Sanz tornato in patria per motivi familiari. Di necessità virtù insomma, con concentrazione massima e applicazione da parte del gruppo rossazzurro. Josiko prendeva la squadra sulle spalle gestendo sfera e tempi di gioco, stesso discorso per la grande esperienza di Suton in campo a serrare i ranghi.

A sei dalla fine il Pescara provava la carta disperata dell'uomo in più, con il quinto libero, ma Dovara per ben due volte nel giro di un minuto chiudeva nuovamente la sua porta. La Meta Catania Bricocity soffriva, chiudeva ogni spazio e con Josiko tentava dalla distanza il colpo del k.o. ma la traversa ingrata diceva di no. Dal possibile raddoppio Meta Catania Bricocity alla carambola che favoriva Coco che riusciva a battere Dovara nel suo angolo basso per il pareggio dei padroni di casa. A due dalla fine Pescara provava il colpo vittoria ma ancora Dovara d'istinto blindava la porta rossazzurra. Nei secondi finali l'occasione di Venancio ma stavolta il brasiliano non riusciva ad incrociare in rete.

La sirena dell'ultimo secondo liberava la Meta Catania Bricocity che conquistava il sesto risultato utile consecutivo ma soprattutto continua la sua striscia di imbattibilità nel girone di ritorno. 

PESCARA-META CATANIA 1-1 (0-1 pt)
PESCARA: Mazzocchetti, André Ferreira, Morgado, Eric, Coco, Cilli, De Luca, Paulinho, Leandro, Santacroce, Belloni, Ferraioli, Scarinci. All. Palusci
META CATANIA: Dovara, Messina, Venancio, Baisel, Josiko, Mambella, Silvestri, Kuraja, Suton, Quintairos, Musumeci, Biagianti. All.Samperi
ARBITRI: Nicola Acquafredda (Molfetta), Federico Beggio (Padova). Crono: Luca Moscone (L'Aquila)
MARCATORI: pt 6’08’’ Quintairos (C), 16’27’’ Coco (P)

NOTE: ammoniti Eric (P), Kuraja (M), Scarinci (P), Silvestri (M), Josiko (M), Morgado (P), Coco (P)

Ufficio Stampa Meta Catania