breaking news
  • 12/04/2021 21:27 Serie B, girone C: il Modena Cavezzo vince 4-0 il recupero di Bagnolo e torna in vetta
  • 11/04/2021 16:53 Serie B, girone E: nel recupero della quarta giornata Velletri-Mediterranea Cagliari 5-4
  • 11/04/2021 16:27 Serie B, girone A: la Domus espugna Cagliari (4-2), qualificazione ai playoff ad un passo
  • 10/04/2021 12:37 Serie A2 femminile: Mediterranea-VIP slitta al 18/4, si giocherà a San Martino di Lupari

03/04/2021 19:24

La Meta resta a guardare e lascia i tre punti nella Capitale: la Pasqua è amara per Samperi & C.

Ancora una sconfitta, stavolta pesante da digerire. Una Meta Catania Bricocity che non ha saputo reagire e nella ripresa ha dovuto cedere il passo all’Aniene apparsa più rabbiosa e caparbia.


LA CRONACA - Gara aperta nel primo tempo con una Meta Catania Bricocity inizialmente muscolare con Venancio, Silvestri, Rossetti e Suton mentre Samperi decideva per Mambella e non Dovara. Aniene molto fallosa e nervosa, con interventi al limite che rendevano la partita maschia e fisica. Rossazzurri che però sornioni riuscivano ad andare in vantaggio con la tredicesima rete stagionale di Venancio, abile ad inserirsi sullo sviluppo della palla inattiva. 


Meta Catania Bricocity che un minuto dopo aveva l’occasione di sfruttare la superiorità per l’espulsione di Schininà, ma i rossazzurri non erano abbastanza cattivi sotto porta e non raccoglievano la golosa opportunità. Occasione invece sfruttata dalla Cybertel Aniene che trovava lo spazio giusto per battere Mambella e firmare il pareggio con Biscossi. Padroni di casa più aggressivi e Meta Catania Bricocity che risentiva un po' della veemenza avversaria: così ad un minuto dalla sirena della prima frazione la beffa firmata Abdala che portava sopra l’Aniene.


Ringalluzzita e rafforzata dalla rimonta, anche nella ripresa la squadra di casa riprendeva lo stesso spartito espresso nella seconda parte del primo tempo con voglia e aggressività. La Meta Catania Bricocity provava a trovare spazio di giocata, ma soprattutto occasioni per ritornare in partita: invece nulla, poca rabbia e nessuna vera palla gol. L’Aniene approfittava di tutto questo trovando prima il gol del 3-1 e subito dopo il colpo del k.o. con la quarta rete firmata da Raubo. Non riusciva più a reagire stranamente la formazione di Samperi che subiva anche la quinta rete e addolciva l'estrema amarezza con la seconda marcatura firmata da Josiko. 


Adesso due gare contro Acqua&Sapone e il recupero contro la Feldi Eboli per trovare quella reazione andata in fumo oggi.



ANIENE-META CATANIA BRICOCITY 5-2 (pt 2-1)

ANIENE: Tondi, Anas, Battistoni, Biscossi, Taliercio, Daniel, Raubo, Schininà, Taloni, Abdala, Pezzin, Javi Roni, De Filippis, Mariano. All. Micheli

META CATANIA BRICOCITY: Mambella, Rossetti, Silvestri, Baldasso, Suton, Messina, L. Musumeci, Fabinho, Baisel, Josiko, C. Musumeci, Dovara. All. Samperi

ARBITRI: Nicola Maria Manzione (Salerno), Salvatore Minichini (Ercolano), crono: Alessandra Carradori (Roma 1)

MARCATORI: pt 3'50'' Baldasso (M), 14'36'' Biscossi (A), 19'06'' Abdala (A), st 6'05'' Javi Roni (A), 6'46'' Raubo (A), 11'31'' Taliercio (A), 14'44'' Josiko (M)

NOTE: ammoniti Abdala (A), Taloni (A). Espulso al 4'13'' del p.t. Schininà (A)